Orso M49: la Provincia pubblica, cinque giorni dopo, il video della cattura

In attesa di "elementi di novità", come si dice in un comunicato ufficiale, ecco il video dell'orso nel recinto del Casteller poche ore prima della fuga

"Non sono intervenuti elementi di novità". E' questo l'ultimo, stringato, messaggio ufficiale della Provincia autonoma di Trento sulla questione M49, l'orso catturato e poi fuggito dal recinto elettrificato del Casteller, sopra Trento.

La vicenda ha fatto il giro del mondo e la fuga del plantigrado è stata ripresa anche da BBC e The Guardian. Nel frattempo la "caccia" continua sulla Marzola, la montagna tra Trento e Pergine dove l'orso è stato fototrappolato per ben due volte. Non avendo più il collare con segnale GPS, rimosso dopo la cattura, è però impossibile dire con certezza dove si trovi.

Il video: l'orso nel recinto del Casteller

Al cinque giorni dall'incredibile evasione dell'orso la Provincia ha pubblicato, tramite l'Ufficio Stampa istituzionale, un video nel quale si vede l'animale rinchiuso nel recinto accanto alla trappola a tubo grazie alla quale era stato catturato, in Val Rendena, nella notte tra domenica 14 e lunedì 15 luglio.

L'orso nel recinto: guarda il video, clicca qui...

Un messaggio ai "complottisti", tra i quali anche alcuni avversari politici, che in rete avanzano diversi dubbi sull'effettiva cattura del plantigrado, alcuni spingendosi ad ipotizzare che fosse, in realtà, già morto. Le ragioni che hanno spinto la Giunta Fugatti a pubblicare il video solamente cinque giorni dopo l'episodio sono, però, altrettanto misteriose.

Il ministro: "Al di là delle carte bollate, non ammazzatelo!"

Il ministro dell'Ambiente Sergio Costa prosegue la sua "battaglia" a difesa dell'orso sui social network. Le vie ufficiali, ovvero le "carte bollate", come le definisce in un video, sembrano ormai impercorribili dato che la Consulta ha avvallato la legge provinciale che prevede la rimozione, ed anche l'abbattimento, di orsi e lupi. Legge, peraltro, approvata nella scorsa legislatura dal centrosinistra.

Ora la Giunta di centrodestra guidata dal leghista Maurizio Fugatti starebbe pensando alla realizzazione di una nuova area in cui rinchiudere l'animale, una volta catturato. Un'area, questa volta, "a prova di orso". La questione è ancora aperta e nessuno può dire se M49 si allontanerà dalla zona nella quale sembra essersi stabilito, altamente antropizzata. La caccia continua.

Potrebbe interessarti

  • Rovereto, scoperte due specie arboree ignote alla scienza

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Mezzi pubblici, novità per le bici pieghevoli: il trasporto sarà gratis

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

I più letti della settimana

  • Coppia di 40enni trentini nuda in un campo per fare sesso: multata

  • Incidenti, pauroso schianto moto-camper: motociclista portato via in elicottero

  • Cosa fare a Trento nel week-end: musica dal vivo, feste e castelli aperti

  • Cosa fare Ferragosto: cultura, musica e buona cucina

  • Tamponamento a catena: in sette all'ospedale compresi due bimbi

  • Tragedia in alta quota, sbatte contro la parete e precipita: morta base jumper di 30 anni

Torna su
TrentoToday è in caricamento