Pareti di cemento e ruspe a 2.220 metri: è il nuovo bacino per l'innevamento a Pampeago

Nel cuore delle Dolomiti hanno preso il via i lavori per un bacino nella zona di Pampeago, le immagini sono impressionanti

Un muro con pezzi prefabbricati di cemento alti sei metri, ruspe che scavano il terreno per creare un invaso da 60.000 metri cubi. Tutto questo a 2.200 metri di quota, nel cuore delle Dolomiti. Sono iniziati i lavori per  la realizzazione del bacino delle Buse di Tresca, sull'Alpe di Pampeago.

Il bacino servirà ad immagazzinare acqua per l'innevamento artificiale delle piste del comprensorio Pampeago-Oberegger. L'opera è realizzata per conto della società Latemar Obereggen, che gestisce le piste del comprensorio. Le immagini dei lavori sono impressionanti ed hano fatto il giro del web. A rilanciarle è stato, tra gli altri, il consigliere del Movimento Cinque Stelle Filippo Degasperi.

"La zona è nota per il pregio ambientale e paesaggistico tanto da fare da sfondo a numerose e suggestive manifestazioni - scrive il consigliere annunciando di aver presentato un'interrogazione sul tema - Purtroppo le immagini del cantiere lasciano perplessi e fanno sorgere parecchi dubbi in merito alla compatibilità ambientale dell’opera. Di fronte a simili esiti diventa difficile credere che si voglia “valorizzare il paesaggio e la biodiversità, preservando un ambiente di pregio”.

Degasperi punta il dito contro l'attuale Giunta: l'ultimo via libera venne effettivamente dato dalla Provincia esattamente un anno fa, sebbene a livello locale l'opera fosse stata discussa anni addietro. Possibile, vedendo le foto, che vi sia stato un aumento della capienza "in corso d'opera". E  proprio su questo aspetto verte l'interrogazione depositata a tempo record, ma pur sempre dopo l'avvio dei lavori. Difficile tornare indietro.

muro Pampeago-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabinieri di Trento, sequestrate 50mila confezioni di cosmetici all'arnica per mezzo milione di euro

  • Paura per un grave incidente a Mattarello: pedone travolto mentre attraversa sulle strisce

  • Autovelox sulle strade trentine, ecco dove saranno a gennaio

  • Incidenti, si schianta con l'auto contro un muretto: morta mamma di quattro figli

  • San Giovanni di Fassa, guida ubriaco l'auto di un altro: patente sospesa per due anni

  • A 176 all'ora in galleria: beccato con il telelaser

Torna su
TrentoToday è in caricamento