Valsugana elettrica, Fugatti: "Entro novembre le tempistiche"

Incalzato dalla petizione del PD il presidente della Provincia chiarisce tempi e stanziamenti: "Determinati a chiedere a RFI, proprietaria della linea, di procedere con gli investimenti"

Elettrificazione della Valsugana: nessun ritardo. E' quanto chiarisce la Giunta provinciale dopo le proteste del Partito Democratico, promotore di una petizione per cambiare la linea ferroviaria Trento-Bassano, attualmente a gasolio.

Secondo quanto spiegato dal presidente Fugatti un anno fa, all'indomani della tempersta dell'ottobre 2018, RFI non avrebbe avuto ancora alcun progetto, ed i fondi sarebbero stati "congelati" in attesa di valutare "l'opportunità di utilizzarli per l'emergenza", come si kegge nella nota.

A giugno la Giunta si sarebbe resa conto che le risorse stanziate a livello nazionale per la ricostruzione dopo la tempesta sarebbero state più che sufficienti, e quindi i fondi per la Valsugana elettrica sarebbero ritornati disponibili. Sollecitazioni sarebbero state rivolte a RFI in tal senso nel mese di luglio durante un incontro a Roma.

Oggi, ad un anno di distanza dalla tempesta Vaia, la Provincia è ancora in attesa che RFI presenti non il progetto, bensì "le tempistiche del progetto". Fugatti assicura che questo avverrà entro l'11 novembre. Sarà in quel momento – spiega il presidente della Provincia – che, in un quadro generale delle risorse necessarie, si concorderà la scadenza dell’utilizzo di quanto già stanziato, garantendo la compartecipazione della Provincia ma determinati a chiedere ad RFI, proprietaria della linea, di procedere con gli investimenti per rispettare una previsione operativa fissata al 2026”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 2026 è anche l'anno delle Olimpiadi condivise con Veneto ed Alto Adige. La Valsugana elettrica potrebbe infatti arrivare fino a Feltre, chiudendo così l'anello delle Dolomiti, un vecchio progetto di collegamento ferroviario tra i tre territori: l'Alto Adige ed il Veneto hanno già firmato per portare il treno della Val Pusteria fino a Cortina. In Trentino invece il progetto di collegare Trento a Canazei è ancora sulla carta.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: casi in diminuzione da 3 giorni. "Se i numeri saranno confermati siamo in discesa"

  • Coronavirus, ecco la mappa dei contagi in Trentino: Canazei la più colpita in proporzione

  • Il dramma: muore di coronavirus 11 giorni dopo la moglie

  • Uomo fermato fuori casa: "Ero in ospedale, mi è nata una figlia". Ma non è vero

  • Mascherine "made in Trentino": 10 aziende riconvertite, analisi dei tamponi grazie all'Università

  • "Io resto a casa": ecco la classifica delle regioni grazie allo studio delle "storie" su Instagram

Torna su
TrentoToday è in caricamento