Più posti bici sui treni entro l'estate, la Provincia chiede a Trenitalia di estendere il servizio

La Provincia chiede a Trenitalia di rispettare i tempi previsti sulla linea Trento-Verona. La stessa richiesta, avanzata da cittadini e operatori turistici della Valsugana, resta però senza risposta

Più posti per bici sui treni Verona-Bolzano, entro la prossima estate. Lo chiede l'assessore alle Infrastrutture  della  provincia autonoma  di Trento Mauro Gilmozzi, supportato dalla collega veneta Elisa De Berti, ricordando a Trenitalia che l'incremento di posti bici e soprattutto il rinnovo della flotta regionale, fa parte dell'accordo di servizio firmato l'anno scorso. 

"Trenitalia - spiega l'assessore Gilmozzi - ha, nel contratto di servizio con la Provincia, l'impegno alla messa a disposizione di treni che sempre dispongano di posti bici. Anche il rinnovo della flotta operante sul territorio regionale è stato attuato in linea con questa visione. In particolare i 6 nuovi treni Jazz hanno una capacità di 20 posti bici in ogni periodo dell'anno, estendibile a 30 durante il periodo estivo". 

Resta invece senza risposta la richiesta, inoltrata da operatori turistici e Comuni della Valsugana, di implementare il servizio di trasporto bici anche sulla linea provinciale tra Trento e Bassano. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato alla gola dal fratello per strada a Borgo Valsugana: trasportato in ospedale

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Camionista trovato senza vita nella sua cabina: era morto da tre giorni

  • Previsioni del tempo, neve in arrivo anche a bassa quota

  • Il 'gambero killer' americano trovato in Trentino

Torna su
TrentoToday è in caricamento