A scuola si va con il "Piedibus"

L'unione a la forza, si direbbe: tanti piccoli pedoni insieme formano un "Piedibus", che passa sotto casa e va a scuola

Un "autobus" senza ruote nè motore, formato da tanti bambini, che vanno a scuola a piedi. Un "piedibus": è questo il nome ufficiale del servizio organizzato dal Comune per promuovere anche quest'anno l'iniziativa che permette agli alunni delle scuole elementari della città e  delle frazioni di andare a scuola in tutta sicurezza senza inquinare.

Il tragitto casa-scuola è spesso breve e prendere l'auto non ha senso: il problema è che molti genitori giustamente  non se la sentono di mandare il proprio figlio a scuola a piedi, per i tanti pericoli che la strada comporta, anche per brevi tratti. "Piedibus" è il modo per andare a piedi tutti insieme, seguiti da accompagnatori che guidano l'andatura e fermano il traffico sugli attraversamenti pedonali. Basta sincronizzare solo presentarsi puntuali alla "fermata", proprio come per gli autobus. Anche quest'anno il servizio è ripartito a Meano (53 alunni, quasi un terzo  degli iscritti), alla Vela (46 alunni e 21 genitori accompagnatori) ed a breve ripartirà anche a Cognola. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trento, accoltellato dalla fidanzata: ragazzo soccorso per strada e trasportato in ospedale

  • Le migliori osterie del Trentino secondo Slow Food

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Camion bloccato dalla neve: arrivano i Vigili del Fuoco con l'autogru

  • Pioggia e neve: allerta meteo della Protezione Civile per le prossime 48 ore

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

Torna su
TrentoToday è in caricamento