Orso M49, il ministro Costa: "La sua sola colpa è fare l'orso"

"Il presidente Kompatscher non segua la via del suo collega Fugatti", così il Ministro dell'Ambiente sullo sconfinamento dell'orso in Alto Adige

Stessa ordinanza, stesso ricorso degli animalisti dell'ENPA, stesso post del Ministro dell'Ambiente. Lo sconfinamento dell'orso M49 in Alto Adige riporta le pagine di cronaca indietro di due mesi, quando l'ordinanza del presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti era oggetto di un vero e proprio braccio di ferro con Roma, dove il ministro Sergio Costa lanciava i suoi messaggi contro la cattura e l'abbattimento.

Ora l'orso, fuggito dal Centro Faunistico di Trento più di un mese fa, è ricercato anche in Alto Adige. Il ministro, in un post, chiede la "grazia" per Papillon, come lui stesso ha ribattezzato il plantigrado.

"Auspico che il presidente Arno Kompatscher non decida si seguire le stesse vie del suo collega. Questa caccia ad un orso, che ha la sola colpa di fare l'orso, è insensata e illogica - scrive il ministro - Come ho gia espresso in precedenza, facciamo parlare i tecnici: l'ISPRA è e sarà a disposizione degli enti locali con la sua competenza e professionalità".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion divorato dalle fiamme in A22: autostrada chiusa

  • "Aiuto, c'è una donna con lenzuolo bianco sulla statale": chiamano il 112 per la Samara challange

  • Il supermercato più conveniente di Trento? Ecco il "calcolatore" online di Altroconsumo

  • Incendio in casa: morta una mamma, grave il suo bambino

  • Tornano all'auto parcheggiata in via Grazioli e ci trovano dentro il ladro

  • Incidente a Ledro, motociclista perde il controllo e si schianta: portato via in elicottero

Torna su
TrentoToday è in caricamento