Lupo e orso, Dallapiccola al Ministro: "Abbattimento come estrema ratio"

Nota della Provincia consegnata al Ministro dell'Ambiente durante la ffesta nazionale delle Guerdie Forestali

"Abbattimento come estrema ratio", una soluzione estrema, all'interno di un piano di gestione dei grandi carnivori che è frutto di anni di esperienza. E' quanto ha riferito l'assessore trentino Michelle Dallapiccola al ministro dell'ambiente Sergio Costa, il quale ha annunciato di  voler impugnare la legge  recentemente approvata dal Consiglio provinciale trentino,  che permette l'abbattimento di lupi ed orsi.

"Al ministro abbiamo rappresentato le esigenze del nostro territorio facendo riferimento anche al piano lupo nazionale. Lo abbiamo invitato in Trentino per fargli vedere come viene gestita la presenza dei grandi carnivori e per fargli capire che il cuore del nostro ragionamento è l'abbattimento come estrema ratio di una gestione corretta che comprenda tutte le azioni del piano lupo e che contempli allo stesso tempo la sicurezza dei nostri cittadini e delle produzioni agricole. Per noi al centro del ragionamento ci sono convivenza, equilibrio e soprattutto la sicurezza delle persone e delle produzioni" ha detto Dallapiccola in una dichiarazione a margine della festa di San Gualberto, patrono delle Guardie Foretsali,  celebrata  a Vallombrosa, in provincia  di Firenze, alla presenza del Ministro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato alla gola dal fratello per strada a Borgo Valsugana: trasportato in ospedale

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Camionista trovato senza vita nella sua cabina: era morto da tre giorni

  • Il 'gambero killer' americano trovato in Trentino

  • Allerta maltempo: ecco le strade chiuse

Torna su
TrentoToday è in caricamento