Lupo investito sul Baldo, l'automobilista: "Credevo fosse un cane"

Potrebbe trattarsi di un raro segnale di presenza sul versante orientale della Valle dell'Adige, dopo il recente attacco ad un gregge nel fondovalle di Ala

Lupo investito in Valsugana nell'aprile 2016

Credeva di aver investito un cane, in realtà è molto probabile che si tratti di un lupo. L'investimento è avvenuto giovedì 31 gennaio sul Monte Baldo in territorio veronese, tra Caprino e Spiazzi, a pochi chilometri dal confine con la provincia di Trento.

Secondo quanto riporta il quotidiano online Verona Sera (clicca qui per leggere l'articolo) la carcassa dell'animale è stata prelevata dai carabinieri forestali e sarà sottoposta ad esame del dna.

Se fosse confermato che si tratta di un lupo si tratterebbe di un raro segno della presenza del carnivoro nel Trentino orientale meridionale. Presenza ipotizzata già nnel 2017 ma mai definitivamente accertata. 

A dividere il Monte Baldo dall'area di maggior diffusione del lupo, ovvero la Lessinia, c'è infatti la valle dell'Adige, fortemente antropizzata, e soprattutto la barriera "umana" della A22. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'esemplare investito sul baldo potrebbe essere uno dei cuccioli della coppia dei Lessini: un lupo "in dispersione", come si dice in gergo, che si allontana dal branco per insediarsi in altri territori. Nel Trentino orientale la presenza del lupo finora è accertata solamente in Alta Val di Non e Val di Rabbi, dove i lupi sono arrivati dalla vicina Lombardia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: casi in diminuzione da 3 giorni. "Se i numeri saranno confermati siamo in discesa"

  • Coronavirus, ecco la mappa dei contagi in Trentino: Canazei la più colpita in proporzione

  • Il dramma: muore di coronavirus 11 giorni dopo la moglie

  • Uomo fermato fuori casa: "Ero in ospedale, mi è nata una figlia". Ma non è vero

  • Mascherine "made in Trentino": 10 aziende riconvertite, analisi dei tamponi grazie all'Università

  • Coronavirus: altri 7 decessi in Trentino. Nuova restrizione: "Non si esce dal Comune in cui ci si trova"

Torna su
TrentoToday è in caricamento