Vallarsa: biologico obbligatorio, chi inquina paga

Primo in Italia, il comune ha approvato un regolamento che impone a chi usa veleni di pagare per i danni ambientali futuri, un sistema che presto potrebbe essere applicato a tutti i comuni

Vallarsa diventa un comune al 100% bio. Prima in Italia, la giunta comunale ha approvato un regolamento che impone a chi usa veleni di pagare per i danni ambientali futuri. Per la prima volta in Italia è stato introdotto in principio secondo il quale chi utilizza sostanze dannose deve stipulare un'assicurazione per pagare i danni a terzi. Una polizza assicurativa per il risarcimento di spese e danni causati dall'inquinamento, che copra almeno dieci anni, oppure una fideiussione nei confronti del comune di Vallarsa. Chi non rispetta il regolamento perde agevolazioni, diritti come l'uso dell'acqua, il marchio di origine e rischia una sanzione di 152 euro. Il metodo introdotto da Vallarsa, alla cui base c'è un lavoro che coinvolto tre università, potrebbe essere seguito anche dagli altri comuni trentini, con un progetto supportato dalla Provincia. Guarda il video di TM News, clicca qui...

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion divorato dalle fiamme in A22: autostrada chiusa

  • Una turbolenza chiude la vela del parapendio e lo fa precipitare da 2mila metri: morto

  • Vivaio di meli senza pagare le tasse: imprenditore arrestato,giro d'affari di 10 mln

  • Lotta ai tumori: premiato il lavoro di una giovane chimica trentina

  • Camion perde il carico sulla "Maza": traffico in tilt tra la Busa ed il Garda

  • Poliziotto trascinato da una moto in fuga sulla statale per 500 metri: in prognosi riservata

Torna su
TrentoToday è in caricamento