Riuso condiviso, nasce una nuova realtà: "Ricó" a Spini di Gardolo

Apre a Spini un nuovo spazio di Riuso

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrentoToday

E' stato avviato ormai da alcuni mesi lo spazio di riuso a Spini di Gardolo in Via Kufstein 4: Ricó, un progetto sperimentale avviato con il sostegno della Fondazione Cassa Rurale di Trento. Il Centro Riuso si trova nella palazzina, inaugurata lo scorso maggio, che ospita la sede della cooperativa di lavoro Ge@ Trentina Servizi e delle cooperative sociali CS4 e Aurora, tre realtà che danno lavoro a circa 950 persone e che collaborano da tempo in vari progetti.

A Ricó si promuove il riuso a favore di consumi più responsabili e sostenibili per l'ambiente e la società. Come funziona? A Ricó si possono donare beni di consumo in buono stato, che possano essere successivamente acquistati a prezzi molto contenuti.

Cosa si può portare a Ricó? Oggetti per la casa, vestiti per adulti e bambini, piccoli elettrodomestici, passeggini e carrozzine, giocattoli, libri e altro ancora.

Una bella sfida quella di Ricó, che si inserisce nella promozione della riduzione dei rifiuti, incoraggiata dalla Comunità Europea che riconosce le attività orientate al riuso come un pilastro fondamentale per la riduzione degli oggetti usati ma in buono stato che finirebbero altrimenti in discarica. Una sfida che permette inoltre di sostenere le fasce più deboli della popolazione attraverso la vendita di beni a prezzi simbolici e l'inclusione sociale di persone in situazioni di disagio effettuando formazione al lavoro e inserimenti lavorativi.

Ricó è aperto il lunedì dalle 9 alle 14 e il martedì e il mercoledì dalle 9 alle 19. Anche la consegna degli oggetti si può effettuare durante l'orario di apertura. Per informazioni: 0461/1975122 e 342/3414575, email: rico@cs4.it

I più letti
Torna su
TrentoToday è in caricamento