Natura: Legambiente assegna la "bandiera nera" alla Provincia di Trento

Il Trentino "bollato" dall'associazione ambientalista: non è la prima volta

Bandiera verde al piccolo Comune di Besenello, bandiera nera alla Provincia autonoma di Trento. Questo il verdetto di Legambiente che nell'annuale "Carovana delle Alpi" ha assegnato punti di merito e di demerito a varie realtà pubbliche e private.

Il Comune di Besenello è balzato sulle prime pagine locali, e sulle cronache nazionali, per aver fatto "saltare" il progetto Valdastico, almeno così come era stato pensato finora, obbligando Trentino e Veneto a rivedere congiuntamente il progetto, grazie ad un ricorso presso il Consiglio di Stato. La bandiera verde di Legambiente segna evidentemente una presa di posizione sull'opera, duramente contestata sia in Trentino che in Veneto.

La bandiera nera per la Provincia autonoma di Trento riguarda invece due questioni, entrambe legate alla nuova Giunta leghista di Maurizio Fugatti. Due decisioni "abrogative", se così si può dire: la prima, imputabile all'assessore Giulia Zanotelli, che ha cancellato il Comitato faunistico provinciale, luogo di mediazione tra le esigenze dei cacciatori e le istanze delle associazioni protezionistiche; l'altra riguarda la soppressione delle chiusure sperimentali di passo Sella, avvenuta nel silenzio totale. Dopo due anni di, seppur brevi, divieti e "green days" quest'anno tutto tornerà come prima. Un'eventuale sperimentazione, a "vignetta", sarà discussa per l'estate 2020.

Potrebbe interessarti

  • Fanno il bagno nel Garda: escono con punti rossi e prurito

  • Controlli dei carabinieri: 76 motociclisti multati in una giornata

  • Parabrezza in frantumi: colpa di una pigna

  • Allevatori esasperati da orsi e lupi scendono in piazza: Fugatti c'è, molti fan tra i manifestanti

I più letti della settimana

  • Drammatico incidente a Levico: quattro feriti soccorsi dall'elicottero

  • Escherichia coli nell'acquedotto: in 90 con sintomi gastrointestinali. Il sindaco: "Bollite l'acqua"

  • Si tuffa nel lago davanti a moglie e figlie e scompare

  • Disperso nel lago di Garda, torna all'albergo dopo tre giorni

  • L'orso M49 è scappato dal Casteller dopo la cattura

  • L'orso M49 è sulla Marzola, la montagna sopra Trento

Torna su
TrentoToday è in caricamento