Lago Santo: anche Italia Nostra contro il pontile e la nuova spiaggia

Dopo la petizione e l'interrogazione di Lucia Coppola una lettera aperta di Italia Nostra chiede all'assessore Tonina di fermare il progetto

Anche Italia Nostra si schiera contro il progetto di riqualificazione del Lago Santo in Val di Cembra. Le contrarietà espresse dall'associazione protezionistica non riguardano tutto il progetto, ma le opere più impattanti, quelle che hanno portato alla petizione dei cittadini per fermare i lavori imminenti.

Italia Nostra dice 'no' al pontile sopraelevato sulla riva del lago, all'innalzamento del livello della spiaggia con l'apporto di terra, ed all'illuminazione notturna. Insomma, ai tre interventi più incisivi. 

"Il lago, nonostante incauti insediamenti di residenze estive, presenta ancora un’armonia d’insieme, una piacevole sensazione di pace e di tranquillità - si legge nella lettera inviata all'assessore Tonina - Da queste considerazioni ne è derivata la necessità della massima salvaguardia dei luoghi, inserendo nuovi elementi solo con grande prudenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giro d'Italia 2020: in Trentino due tappe fondamentali, ed un passo inedito

  • Vino DOC falso da Pavia a Lavis: blitz della Guardia di Finanza

  • Gardaland: apre il parco acquatico Lego, ecco come sarà

  • Vino DOC contraffatto: perquisizioni in Trentino, blitz all'alba e sette arresti

  • Padre e figlio bracconieri denunciati in Val di Sole: stavano decapitando un cervo

  • Tragedia a Villazzano: anziana muore intrappolata nell'incendio

Torna su
TrentoToday è in caricamento