Ciclabili: tutti i progetti del 2018, ma il Bus de Vela resta off limits

Ecco tutti gli interventi che andranno ad incrementare la rete ciclabile su tutto il Trentino: in programma anche la Vezzano-Padergnone, ma resterà impossibile tornare a Trento in bici atttraverso il Bus de Vela

La ciclabile tra Vezzano e Padergnone, nella Valle dei Laghi terra di appassionati di ciclismo e mountain bike, si farà. L'opera è già inserita nel Piano per la viabilità 2014-2018: così l'assessore Gilmozzi rassicura chi chiede conto dei tepi, visto che siamo nel 2018.

Un investimento da unmilione di euro che permetterà ai pedalatori di raggiungere Sarche utilizzando una strada comunale che arriva a Ponte Oliveti evitando di costeggiare il lago di Toblino e di percorrere la trafficata SS 45 bis. 

L'altro progetto particolarmente atteso dai bikers trentini e stranieri è una strada percorribile in bici attraverso il Bus de Vela, attualmente vietato e coperto da un servizio di navetta in estate. Il progetto, che prevede un anche un passaggio attraverso il suggesrivo Forte Cadine, recentemente restaurato "è subordinato alla programmazione della spesa che in questa legislatura non è prevista in quanto non rientra nelle opere prioritarie. Ciò non esclude la possibilità di attivare un concorso di progettazione o di idee finalizzato all'acquisizione di una soddisfacente soluzione progettuale da avviare quando le risorse finanziarie si rendessero disponibili". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion divorato dalle fiamme in A22: autostrada chiusa

  • Una turbolenza chiude la vela del parapendio e lo fa precipitare da 2mila metri: morto

  • Vivaio di meli senza pagare le tasse: imprenditore arrestato,giro d'affari di 10 mln

  • Lotta ai tumori: premiato il lavoro di una giovane chimica trentina

  • Camion perde il carico sulla "Maza": traffico in tilt tra la Busa ed il Garda

  • Poliziotto trascinato da una moto in fuga sulla statale per 500 metri: in prognosi riservata

Torna su
TrentoToday è in caricamento