Cervo con una rete tra le corna salvato dalla forestale e dai cacciatori

In azione Guardia Forestale, Associazione Cacciatori e veterinari dell'Apss. Il grosso maschio adulto si aggirava da giorni sulla riva dell'Avisio

Il cervo salvato in Val di Cembra

E' stato salvato dalla Forestale e dall'Associazione Cacciatori il cervo che da giorni vagava in Val di Cembra con una rete di nylon aggrovigliata ai maestosi palchi. L'animale, segnalato dai cacciatori, è stato individuato dagli uomini della Stazione Forestale di Cembra-Lisignago nei boschi, quasi inaccessibili, della riva del torrente Avisio. 

Una volta arrivato in un luogo più aperto il cervo, un grosso maschio adulto, è stato sedato utilizzando un lancia-siringhe. Una volta addormentato l'animale i forestali ed i veterinari dell'Apss hanno tolto la rete, la cui provenienza è ancora ignota. 

"All'animale - spiega una nota della Provincia - sono state applicate due marche auricolari distintive per poterne monitorare successivamente gli spostamenti e le abitudini anche a fini scientifici; ne sono stati rilevati i parametri biometrici ed alla fine è stato risvegliato e seguito nelle prime fasi di spostamento".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Trio di ladri in carcere: per spostarsi prendevano il taxi

  • Attualità

    Disco orario a pile per essere sempre in regola: la Polizia Locale scopre il trucco

  • Cronaca

    Ha una malattia genetica rara, studia a Trento per trovare le cure: la storia di Emma

  • Green

    Trentino: mentre si parla di lupi e orsi rispunta anche la lince

I più letti della settimana

  • Incidente mortale all'alba a Mezzolombardo, vittima un uomo di 43 anni

  • Trentino: mentre si parla di lupi e orsi rispunta anche la lince

  • Incidente mortale sulla A22

  • Incidente mortale a Mezzolombardo: la vittima è Devis Battan

  • Trovano un bancomat e si danno a spese pazze: denunciati tre minorenni

  • Due bambine investite da un'auto a Canezza

Torna su
TrentoToday è in caricamento