"Facciamo campi e pascoli sui boschi abbattuti". La proposta di Dallapiccola fa discutere

Un'occasione da sfruttare, secondo l'ex assessore all'Agricoltura, per "far tornare il paesaggio quello di qualche decennio fa"

Campi e pascoli dove c'era il bosco. C'era, appunto. L'imperfetto è d'obbligo dopo la furia del vento, che nelle vallate del Trentino Orientale ha fatto strage di alberi riconsegnando un paesaggio a tratti spettrale. La proposta è dell'ex assessore all'agricoltura Dallapiccola, ora consigliere  di minoranza nel Pattt.

Un'occasione da sfruttare, queste le  parole usate da Dallapiccola per presentare la sua proposta. "le zone colpite maggiormente potrebbero vedere il territorio tornare come qualche decennio fa e veder nascere attività agricole che negli ultimi anni non hanno potuto essere presenti in quei territori. Si potrebbe quindi investire su attività di imprese per gestire il territorio, dando quindi ai contadini la gestione del nostro paesaggio”. Proposta che, naturalmente, fa molto discutere. Gli esperti stimano che il bosco potrebbe ritornare ad essere quello di prima in un decennio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due pastori del Caucaso "terrorizzano" Oltrecastello: passante morso al braccio

  • Paura vicino ai mercatini di Natale, ragazzo accoltellato alla pancia: è grave

  • Bancomat fatto esplodere nella notte: spariti 40mila euro e gravi danni al palazzo

  • Incidente a Segonzano: ferito 12enne. I vigili del fuoco: "Decima volta in quel punto"

  • Ritrova la sorella dopo 50 anni: la storia di Luca

  • Diciottenne blocca il bus e prende il vetro a testate, poi aggredisce autista ed agenti

Torna su
TrentoToday è in caricamento