variante di Andalo: il centro del paese diventa isola pedonale

Finaiziato il progetto con 570mila euro, ma l'operazione complessivamente ha un costo stimato in 3,6 milioni di euro

Il centro di Andalo sarà trasformato in un’isola pedonale, dove cittadini e turisti potranno passeggiare liberi dal traffico. Un'operazione che, a quanto pare, non è a costo zero: la Giunta provinciale ha deciso stamattina il finanziamento dei lavori con un contribuito di 570 mila euro. La zona pedonale è la prima parte di un progetto più ampio di variante, con l'obiettivo di togliere dalla stazione turistica il traffico veicolare diretto a Molveno e alla valle di Non, atttraverso la Statale 421, e quello diretto a Fai della Paganella, sulla Provinciale 42. Il costo complessivo della variante è di 3,64 milioni di euro. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In particolare - si legge in una nota della provincia - i lavori dovrebbero garantire il migliore collegamento alle partenze degli impianti di risalita delle due società impiantistiche di Andalo, oltre a una migliore gestione dei parcheggi a servizio degli stessi impianti. La razionalizzazione dell’area della stazione di partenza degli impianti permetterà, soprattutto nella stagione invernale, di decongestionare ulteriormente il traffico veicolare nel centro abitato. Grazie all’intervento, gli sciatori, particolarmente numerosi soprattutto nei fine settimana invernali, potranno defluire direttamente verso la Piana Rotaliana e verso le Giudicarie, evitando il centro abitato.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Riapertura asili e materne con massimo di dieci bambini per sezione. Cgil: "Rimangono perplessità"

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Mamma muore a 40 anni dopo un malore: cordoglio a Mezzocorona

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

Torna su
TrentoToday è in caricamento