Tirocinio all'estero per adulti con la Provincia: ecco come partecipare

Tirocinio all'estero per perfezionare una lingua straniera, per residenti dai 25 ai 55 anni

Aperte le iscrizioni per i tirocini di 16 settimane all’estero con il bando "MoVE - Mobilità verso l’Europa": dieci iniziative di mobilità rivolte ad adulti, residenti in provincia di Trento, di età compresa fra i 25 e i 55 anni, per il potenziamento linguistico attraverso corsi all’estero e tirocini formativi. 

Lo svolgimento dei tirocini è previsto nel periodo agosto-dicembre 2019, per un totale di 25 posti disponibili. La richiesta di partecipazione può essere presentata da lunedì 8 aprile fino alle ore 17.30 di venerdì 19 aprile 2019, secondo le modalità di adesione illustrate sul sito https://fse.provincia.tn.it.

l programma "MoVE - Mobilità verso l’Europa" – anno 2019 è un’iniziativa della Provincia Autonoma di Trento, nell’ambito del Programma Operativo FSE 2014-2020, il cui obiettivo principale è contribuire al miglioramento delle competenze linguistiche della popolazione adulta trentina. Le 10 iniziative di cui è composto il programma MoVE prevedono la possibilità di partecipare a corsi di potenziamento linguistico, corsi di microlingua e tirocini formativi presso un’azienda o un’organizzazione. Tutte le iniziative si svolgono in mobilità internazionale, in paesi di madrelingua inglese o tedesca, e sono rivolte a tutte le persone residenti in Provincia di Trento, di età compresa tra i 25 e i 55 anni, non occupate o occupate sia nel settore privato sia nel settore pubblico. 

Dall’8 al 19 aprile 2019 sono aperte le adesioni alle seguenti iniziative:

- Iniziativa 8: tirocini formativi all’estero della durata di 16 settimane (lingua inglese).

- Iniziativa 10: tirocini formativi all’estero della durata di 16 settimane (lingua tedesca) 

Nello specifico, tali iniziative sono proposte da un lato per offrire un’opportunità di miglioramento/consolidamento delle competenze linguistiche attraverso la pratica lavorativa, dall’altro per aggiornare o sviluppare competenze professionali specifiche, in base all’ambito di svolgimento del tirocinio, e un insieme di competenze trasversali, sempre più richieste dal mercato del lavoro e spendibili anche in diversi contesti lavorativi nell’arco della vita lavorativa. 

Le destinazioni sono i Paesi europei di madrelingua inglese (Irlanda, Malta e Regno Unito) e di madrelingua tedesca (Germania e Austria). Il programma e gli aspetti logistici principali sono organizzati e finanziati dall’Amministrazione provinciale. A carico del partecipante sono invece previste le spese di viaggio, da e per il Paese di destinazione, e una quota di compartecipazione. Per accedere a tutte le iniziative è richiesto un livello di conoscenza della lingua prescelta (inglese o tedesca) pari al B1 QCER o superiore ed un ICEF “Piano trentino trilingue” inferiore o pari a 0,59.

Al termine della mobilità, nel caso di frequenza positiva, al ritorno a Trento il partecipante avrà la possibilità di richiedere e sostenere l’esame per la certificazione linguistica formale. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Laurea in professioni sanitarie: iscrizioni entro il 21 agosto

Torna su
TrentoToday è in caricamento