Un tributo al "pioniere" Giorgio Moroder

Sabato 22 a Castel Beseno una giornata dedicata al produttore gardenese padre dell'elettronica e della disco music, vincitore di tre oscar con le colonne sonore di "Fuga di Mezzanotte", "Flashdance" e "Top Gun. Produttore di culto lanciò Donna Summer e Blondie

A 75 anni Giorgio Moroder è ancora una delle star più influenti della musica pop mondiale. Rilanciato dalla collaborazione nel 2013 con i Daft Punk, che hanno voluto dedicargli un brano del loro premiatissimo album "Random Acces Memories", il produttore sudtirolese ha pubblicato da poco il suo ultimo lavoro "Dèja Vù", che ha portato in tour anche in Italia. Nato ad Ortisei, in Val Gardena, il 26 aprile 1940, Giorgio Moroder con una serie di produzioni di grandissimo successo e un utilizzo pionieristico dell'elettronica, in pochi anni è diventato il padre della disco music portando al successo artisti come Donna Summer e Blondie. Negli anni '80 ha vinto tre oscar grazie ad un intenso lavoro come produttore di colonne sonore per il cinema con "Fuga di Mezzanotte", "Flashdance" e "Top Gun". Nel pieno dell'ondata di questo revival dedicato all'artista gardenese, da anni trapiantato a Los Angeles, sabato 22 agosto, dalle 11:00 alle 24:00, nella suggestiva location di Castel Beseno si svolgerà il “Tributo a Moroder – “Ma tutti mi chiamano Giorgio”: una giornata di iniziative culturali e musica dedicata “all’artista ladino vivente che più di tutti ha ricevuto premi e riconoscimenti nel mondo“. Il Trentino-Alto Adige rende così omaggio a Hansjörg / Giovanni Giorgio / Giorgio Moroder, che “ha saputo portare la sua espressione artistica da una valle di montagna al mondo“. Durante la giornata si alterneranno momenti di musica (con il coro Croz Corona che intonerà canti di montagna su musiche di Moroder, e una serie di DJ set) a conversazioni di approfondimento.Giorgio Moroder, che non potrà presenziare, ha registrato un video messaggio di auguri all’organizzazione.

guarda il video

Potrebbe interessarti

  • Rovereto, scoperte due specie arboree ignote alla scienza

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

  • Rientro dal Ferragosto: A22 da "bollino nero"

I più letti della settimana

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Cosa fare a Trento nel week-end: musica dal vivo, feste e castelli aperti

  • Cosa fare Ferragosto: cultura, musica e buona cucina

  • Tragedia in alta quota, sbatte contro la parete e precipita: morta base jumper di 30 anni

  • Tamponamento a catena: in sette all'ospedale compresi due bimbi

  • Incidente sulla A22, schianto auto-camion: traffico in tilt

Torna su
TrentoToday è in caricamento