"Cose turche" a Vezzano: show di Enzo Iacchetti con le comiche di Zelig

I discorsi "tra femmine" sono sempre appartenuti alle leggende ed alla fantasia del mondo maschile, ma il 13 dicembre, ore 20.45, al Teatro Valle dei Laghi di Vezzano li vedremo rappresentati dalle migliori interpreti del teatro comico. Lo spettacolo Questa sera cose turche, di Giorgio Centamore e regia di Enzo Iacchetti con il trio di comiche dell'entourage di Zelig, Rossana Carretto, Pia Engleberth e Alessandra Sarno, è ambientato in un bagno turco e, com'è d'abitudine, le donne quando si ritrovano in un ambiente a loro esclusivo uso sciolgono remore e freni inibitori esprimendo punti di vista, raccontando episodi ed esperienze a dir poco esilaranti. Si dice che nel mondo della comicità non ci siano donne: in realtà c'è solo molta dispersione. Per dimostrare invece che c'è molto da vedere, molto da dire e soprattutto molto da ridere, quattro personaggi femminili si sono ritrovati a raccontarsela in grande libertà in un modo che diverte tantissimo anche gli uomini. Lo spettacolo con la presenza di una donna immobile, Alessandra Sarno, come una mummia che sta facendo raffreddare gli orecchini: è una profumiera responsabile del reparto rughe, che lei stessa definirà "l'unico reparto dove, per anzianità, invece che dirigente diventi cavia". La seconda ad entrare, Rossana Carretto, è una donna bruttina e un po' spaesata dalla vita, ma che vive con serenità e leggerezza anche le situazioni più avverse. Sarà merito delle pastiglie che prende? No di sicuro, visto che confonde gli ansiolitici con quelle della lavastoviglie. Poi arriva Norina, Pia Engleberth: è sposata e spossata da una vita non proprio felice. È una figura che, più che ricordare una donna, ricorda di esserlo stata. Mentre queste entrano in confidenza tra loro, la terza signora se ne va, e si presenta la quarta (interpretata sempre da Pia Engleberth) che tira le fila di tutti i discorsi tra donne con l'energia e il piglio di una leader (sessista) da mercato rionale.

Inoltre, Peter Pan, Trilly, Spugna e Capitan Uncino sono tutti pronti nell'Isolachenoncè: il 14 dicembre alle ore 16,30 è di scena Peter Pan un sorriso da fata. Nello spettacolo, una miscela di comicità, poesia e personaggi fantastici, il Teatro Blu porta in scena un uomo d'affari, di nome Peter, impegnato nella sua piccola scalata sociale. Durante una qualsiasi noiosa giornata interviene Trilly, una bambina un pò magica, che trascina Peter nel ricordo dell'Isolachenoncè: riemergono così dalla memoria la nave dei Pirati, Capitan Uncino e Spugna. L'uomo riscopre così il piacere di lasciarsi andare, in un luogo dove tutto è possibile. Lo spettacolo omaggia il personaggio di Peter Pan, diventato noto al grande pubblico grazie al film animato di Walt Disney (1953), e si ispira all'omomino romanzo dello scrittore J. M. Barrie (1860-1937) con rimandi al film Capitan Hook di S.Spielberg (1991).
La stagione è organizzata da Fondazione Aida con la Comunità Valle dei Laghi e la Cassa Rurale Valle dei Laghi.

Teatro Valle dei Laghi, via Stoppani, loc. Lusan Vezzano (TN) Info: tel 0461/ 340158 - www.teatrovalledeilaghi.it - www.facebook.com/teatrovalledeilaghi.

Fondazione Aida tel 045/8001471 - fondazione@f-aida.it.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Alla scoperta dei misteri di Trento

    • solo domani
    • 12 novembre 2019
    • Trento
  • Stand up comedy: al Bugs i "big" della nuova scena italiana

    • dal 25 settembre al 30 dicembre 2019
    • Bugs
  • Musicantica, sei concerti dedicati ai suoni d'altri tempi

    • Gratis
    • dal 11 ottobre al 6 dicembre 2019
    • vedi info
  • Mercatini di Natale a Trento

    • Gratis
    • dal 23 novembre al 6 dicembre 2019
    • Piazza Fiera
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    TrentoToday è in caricamento