Il concerto di Moroder sull'Alpe Tognola: "Si farà e sarà un omaggio alla montagna"

Il direttore artistico si difende dalle polemiche sollevate da molte realtà ambientaliste, ma anche dall'Ente Parco

Il concerto di Giorgio Moroder sull'Alpe Tognola si farà, e sarà un omaggio alla montagna. Dopo le polemiche suscitate dal grande evento in programma tra le Doloiti di Primiero il direttore artistico Pino Putignani difende la bontà dell'idea: "si tratta di un artista nato a pochi chilometri da lì, lo spazio in cui si terrà il concerto può ospitare 15.000 persone ma noi ne prevediamo solo 2.500, funzionerà solamente una funivia, quella per arrivare al luogo del concerto".

Insomma non un disco party ad alta quota, il riferimento (nostro) è all'evento con Bob Sinclar sul monte Spinale che scatenò non poche polemiche, ma un concerto con il "padre" della musica elettronica, preio Oscar, maesytro dei suoni. Peccato che, a differenza del concerto di Sinclar nel Parco Adamello Brenta, questa volta l'Ente Parco abbia avuto qualcosa da ridire. 

"All'Ente Parco forniremo alcuni approfondimenti legati al progetto che daranno sicuramente chiarezza rispetto alla realtà di cui stiamo parlando - scrive Putignani - Capisco benissimo una perplessità iniziale da parte degli esponenti del parco ma, dati alla mano, valutare lesiva una iniziativa come questa significherebbe, a rigor di logica, dover smontare gli impianti e tutti gli insediamenti umani dell'area.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente, motociclista morto, due feriti e veicoli carbonizzati a Nomi

  • Un rombo fortissimo, aerei da guerra sopra Trento: ecco perchè

  • Il Comune mette all'asta le biciclette abbandonate

  • Città più pericolose d'Italia: Trento è al 64° posto

  • Trento, bicicletta centrata da un'auto: donna molto grave

  • Auto contromano: il camion si mette in mezzo ed evita la tragedia

Torna su
TrentoToday è in caricamento