Venerdì 12 luglio la Notte al Museo alla scoperta di Segantini

Nell’ambito del progetto Segantini e Arco, il MAG propone per l’estate 2019 quattro appuntamenti per scoprire, riscoprire e vivere la città di Arco e la Galleria dedicata a Giovanni Segantini.

Dopo la camminata alla scoperta della Arco medievale organizzata lo scorso 15 giugno, per i mesi di luglio e agosto sono in programma due Notti al Museo volte ad animare le serate arcensi.

Venerdì 12 luglio e giovedì 15 agosto si potrà visitare a ingresso libero la Galleria Civica G. Segantini dalle 20.00 alle 23.00 e partecipare alle 21.00 a una visita guidata alla collezione permanente dell’artista e agli spazi temporanei dedicati ai suoi co ntemporanei. Ingresso e partecipazione gratuiti.

Nel corso della stagione 2019 le sale della Galleria Civica G. Segantini si sono arricchite di nuovi quadri segantiniani: si tratta di un nucleo di opere di proprietà della Cassa Rurale Alto Garda, concesse in prestito dalla prestigiosa istituzione che da sempre sostiene e promuove le iniziative della città di Arco dedicate all'illustre concittadino.
In mostra dunque quattro nuovi dipinti, alcuni come le due nature morte – Natura morta con cesto di frutta (1879-1880), Natura morta con melocotogno, uva e melograno (1882-1883) – riferibili al periodo giovanile dell'artista, come anche Nella stalla (1881-1883) e Abbozzo di autoritratto (1887). Esposto anche un prezioso disegno su carta, La vanità (1898), legato al celebre dipinto oggi conservato presso la Kunsthaus di Zurigo e ascrivibile alla produzione più matura di Segantini, dove il naturalismo delle forme ha ormai ceduto il passo al simbolismo dei temi e della sensibilità di indagine della natura.
L'allestimento permanente della Galleria Civica G. Segantini di Arco si compone invece di una parte espositiva tradizionale con dipinti, opere di grafica e documenti storici dell'artista provenienti dalle collezioni del Mart, del MAG, del Comune di Arco, della Provincia autonoma di Trento e dalla generosità di privati cittadini, e di un cuore tecnologico costituito dalle postazioni interattive Segantini Map e Segantini Doc.
Accanto alle sale con gli originali di Segantini e alle postazioni interattive, gli spazi della Galleria Civica propongono un'estensione del percorso permanente dedicata agli artisti a lui contemporanei.
Una sala della Galleria ospita, infine, la versione museale del docufilm Segantini, ritorno alla natura (2016), interpretato da Filippo Timi e diretto da Francesco Fei, con Gioconda Segantini, Annie-Paule Quinsac, Franco Marrocco, Romano Turrini.

L'ultimo appuntamento con Segantini e Arco | Estate 2019 avrà luogo sabato 14 settembre, quando con lo storico Romano Turrini si svolgerà una passeggiata nei luoghi segantiniani in città sullo sfondo di Arco nell’Ottocento dal titolo Sulle tracce di Segantini.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Giganteschi T. Rex, Raptor e Mammut: a Rovereto arriva la mostra Dinosauri in carne e ossa

    • dal 30 al 25 maggio 2020
    • Ex asilo nido della Manifattura - Borgo Sacco
  • A Rovereto dinosauri in carne e ossa

    • dal 14 marzo al 14 luglio 2020
    • Parco dell'ex Asilo nido Manifattura
  • La fotografia ha 180 anni, Il libro illustrato dall’incisione al digitale

    • Gratis
    • dal 22 febbraio al 31 maggio 2020
    • Mart - Museo di Arte Moderna e Contemporanea

I più visti

  • Giganteschi T. Rex, Raptor e Mammut: a Rovereto arriva la mostra Dinosauri in carne e ossa

    • dal 30 al 25 maggio 2020
    • Ex asilo nido della Manifattura - Borgo Sacco
  • A Rovereto dinosauri in carne e ossa

    • dal 14 marzo al 14 luglio 2020
    • Parco dell'ex Asilo nido Manifattura
  • Rompicapo dal passato per svegliare la mente in quarantena

    • dal 24 aprile al 30 maggio 2020
  • I diari, nuova mostra al Mart

    • dal 22 febbraio al 31 maggio 2020
    • Mart - Museo di Arte Moderna e Contemporanea
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    TrentoToday è in caricamento