Feste e concerti: si può chiedere al Comune di spegnere i lampioni

Introdotte alcune novità nell'organizzazione di eventi, tutte le informazionii sull'apposita guida da oggi disponibile anche in formato cartaceo

Lampioni spenti per far risaltare le luci della festa: da oggi gli organizzatori di eventi nel Comune di Trento potranno fare richiesta di spegnimento degli impianti di illuminazione pubblica, in concomitanza con le manifestazioni. E' una delle novità varate dal Comune in tema di evennti pubblici. 

Altra novità è la semplificazione burocratica per l'utilizzo delle torrette elettriche comunali, sempre per iniziative di natura non commerciale per le quali sia stata fatta richiesta di occupazione temporanea di suolo pubblico. La tariffa è di 70 euro per 3 giorni. Da oggi anche questa richiesta è stata inserita nel modulo unico per l'organizzazione di eventi.

Il Comune ha predisposto una guida con tutte le procedure da effettuare per organizzare eventi pubblici. Da oggi questa guida è disponibile in formato cartaceo presso le Circoscrizioni e l'Urp di via Roma, in 500 copie gratuite.

Potrebbe interessarti

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • A 140 all'ora in montagna, posta il video: riconosciuto da un riflesso sul parabrezza

  • Falena gigante sul balcone di casa: ecco la foto di una nostra lettrice

  • Notte Bianca: rimozione forzata in tutto il centro, 28 locali allargano lo spazio esterno

I più letti della settimana

  • Strani rumori in giardino: esce a controllare e si ritrova davanti l'orso

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • A 140 all'ora in montagna, posta il video: riconosciuto da un riflesso sul parabrezza

  • A22: camion contro auto della Polizia, agente estratto dalle lamiere

  • Cade nel torrente, lo ritrovano alla diga

  • Incidente frontale, auto invade la corsia opposta e si schianta contro un camion: trentino ferito

Torna su
TrentoToday è in caricamento