Hotel Supramonte lo spettacolo su De Andrè a Meano

Hotel Supramonte è la storia del 27 agosto 1979 quando Fabrizio De Andrè e la sua compagna Dori Ghezzi vengono rapiti dall’Anonima Sarda.

Hotel Supramonte è la storia di una notte d’agosto. Fa freddo e si sente l’odore di terra, di muffa e acqua che cade. Di una notte che ti prendono e ti mettono un cappuccio in testa e ti portano via, notte di grotte e di streghe, di janas. È la storia di una ragazza così bionda e sottile, così bella che hai paura di vederla volare su una stella. E del suo corpo dolce di fame e di sete. E poi è la storia dei vicoli stretti, delle puttane. Di bocche di fragola e miele, di lucci argentati e di spose bambine con le vene celesti dei polsi. Del pescatore e di Jenny, e di un generale. È la storia di tutte le storie, e di chi le ha sapute cantare, infilare una nell’altra come gli anelli di una catena che in una notte d’agosto gli legavano i polsi. La prigionia di Fabrizio de Andrè e di sua moglie, Dori Ghezzi, dura quattro mesi. Quando vengono liberati parlano del freddo, del bosco e dei loro angeli. Dicono, ne avevamo uno per uno di angeli. Questa è la storia.


produzione Accademia dei folli
regia Carlo Roncaglia
con Giovanna Rossi
voce e chitarre Carlo Roncaglia
contrabbasso, basso elettrico Enrico De Lotto
armonica Paolo Demontis
chitarre Vincenzo Novelli
testo Eleonora Sottili
arrangiamenti Enrico De Lotto

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Anche a Trento la cultura non si ferma

    • Gratis
    • dal 28 March al 10 April 2020

I più visti

  • Il caso di Simonino in mostra: dalla propaganda alla Storia

    • dal 14 dicembre 2019 al 13 aprile 2020
    • Palazzo Pretorio
  • La stagione dei concerti al Bar Chistè

    • Gratis
    • dal 17 gennaio al 15 maggio 2020
    • Nuovo Bar Chistè
  • Anche degli audiolibri disponibili su MediaLibraryOnLine

    • Gratis
    • dal 28 marzo al 30 aprile 2020
  • Pellicole in mostra, come si filmava una volta

    • Gratis
    • dal 5 luglio 2019 al 3 maggio 2020
    • Le Gallerie Piedicastello
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    TrentoToday è in caricamento