Solstizio d'estate. Laboratori, circo e musica a Mezzocorona

SABATO 11 GIUGNO a Mezzocorona, in Piazza della Chiesa il Festival di teatro, musica e arte Solstizio d'Estate prende il via con una giornata e serata ad ingresso libero regalata a tutta la popolazione. Solstizio d'Estate scende dunque in piazza, in piazza, nel senso più antico di comunità, luogo di tutti, agorà.

L'evento inizierà con il "Labollatorio" del toscano Fabio Saccomani, spettacolo e laboratorio per grandi e piccoli. Bolle di sapone, bolle di fuoco, bolle girandole, mille bolle, bolle giganti con le quali divertirsi ed ammirare il cielo riempirsi di centinaia di bolle enormi. E dopo lo spettacolo, sognare e imparare, come fare diversi tipi di bolle, con le mani, con i cerchietti, con i fili di lana, con i fogli di carta, con le foglie degli alberi.

Il pomeriggio e la serata saranno animati anche dal laboratorio artistico con l'associazione Fantarte, e dal servizio bar e ristoro del gruppo MAB Mezzocorona, che accompagneranno gli spettatori fino all'arrivo in scena, alle ore 21.00 del duo circense belga "Okidok" che con l'esilarante spettacolo "Slips Inside" darà il La al cartellone teatrale di Solstizio. Due clown nuovi, con un uso minimalista di trucco e costumi, senza parole, ma con molto da dire. Gli Okidok sapranno far ridere, incantare e commuovere: in un'intensa composizione delle relazioni fra i personaggi e con il pubblico, una squadra che si muove in sincrono per creare una comicità poetica e allo stesso tempo esilarante, rigorosamente in slip. Irriverenti, mordaci, stralunati, atletici e capaci di una mimica fisica che sembra sfidare le leggi della gravità e i limiti del corpo umano, gli Okidok porteranno in scena un capolavoro di comunicazione non verbale, nel quale anche la più esilarante e snodata acrobazia non è mai fine a se stessa. Clown da quasi un quarto di secolo, approderanno a Solstizio dopo oltre 600 spettacoli, portando con loro un bagaglio di magia, fantasia e mondi vecchi e nuovi.

Dopo le acrobazie degli Okidok sarà il turno della musica, altro elemento che non mancherà nel programma 2016 di Solstizio, dedicato ai Nuovi Mondi. Sul palco saliranno i Curly Frog and the Blues Bringers, Un gruppo di giovani musicisti trentini, talentuosi, ispirati, poliedrici. Samuele Ghezzi che alla voce aggiunge armonica e chitarra, il batterista Alessandro Ruocco, Andrea Ruocco che lo segue al contrabbasso, Paolo Tiago Murari alla chitarra, Francesco Mosna alla dobro. Un vero e proprio caleidoscopio che passa da tre forti poli d'attrazione: il blues, il rock 'n roll ed il jazz. Un concerto che sarà un viaggio attraverso le sonorità anni '40 e '50 del rockabilly e del Jazz, del Blues e del Bluegrass.

Un evento che sarà abbraccio al paese, condito da una cena e del buon vino, per iniziare il Festival con la nota giusta.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Tutti i carnevali nei sobborghi di Trento

    • Gratis
    • dal 8 febbraio al 1 marzo 2020
    • Circoscrizioni
  • Carnevale ad Arco, arriva 'Frittellaland': maxi distribuzione di frittelle di mele gratis per tutti

    • fino a domani
    • Gratis
    • dal 15 al 23 febbraio 2020
  • Tutte le feste di carnevale della Vallagarina

    • Gratis
    • dal 15 al 25 febbraio 2020
    • Paesi della Vallagarina
  • Il Mondo di Leonardo, mostra a Palazzo delle Albere

    • fino a domani
    • Gratis
    • dal 22 novembre 2019 al 23 febbraio 2020
    • Palazzo delle Albere
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    TrentoToday è in caricamento