Andrea Castelli premiato con l'Aquila di San Venceslao

Massima onorificenza della città di Trento per l'attore, scrittore e regista amatissimo dal pubblico trentino

foto dal sito andreacastelli.it

Aquila di San Venceslao ad Andrea Castelli. L'attore, scrittore e regista, nel cuore dei trentini da trent'anni a questa parte, premiato con la massima onorificenza dalla "sua" Trento. La notizia è contenuta in un comunicato stampa del Comune, con il quale si annuncia la cerimonia di conferimento del sigillo della città, che si terrà lunedì 24 febbraio a Palazzo Geremia.

Andrea Castelli è forse la massima espressione del teatro trentino. Si è fatto conoscere con una serie di spettacoli dal taglio comico molto innovativo a partire dalla seconda metà degli anni '80, utilizzando il dialetto della città di Trento e portando sul palco vizi e virtù dei "trentini e trentoni", che lo hanno sempre ricambiato con un grandissimo affetto.

Impossibile riassumere i suoi lavori in poche righe. Vi invitiamo a scorrerli nella biografia pubblicata sul suo sito. Una carriera, la sua, fatta anche di teatro classico, di tournèe nazionali, di film, doppiaggi ed audio-libri, fino alla recente iniziativa poetica "Pronto Soccorso Poesia", spettacolo di musica, letture e cabaret portato in piazze, parchi e cortili della città di Bolzano. 

Spettacoli come Sol (1986), Pio (1992) ed Album (1995) hanno raccolto un grandissimo successo di pubblico a teatro e, commercializzati prima in VHS poi in DVD sono stati dei veri e propri "blockbuster" trentini. Lo stesso si può dire dei libri che, da Castellinaria (1981) in poi hanno sempre accompagnato gli spettacoli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Negli anni ha scritto e messo in scena anche spettacoli a sfondo storico e di teatro civile, tornando varie volte nei teatri trentini con monologhi più "leggeri" nei quali il vissuto privato si intreccia con l'attualità. E' stato direttore del festival Pergine Spettacolo Aperto, e da vent'anni collaboratore del Teatro Stabile di Bolzano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • Coronavirus, ecco la mappa dei contagi in Trentino: Canazei la più colpita in proporzione

  • Il dramma: muore di coronavirus 11 giorni dopo la moglie

  • Mascherine "made in Trentino": 10 aziende riconvertite, analisi dei tamponi grazie all'Università

  • Uomo fermato fuori casa: "Ero in ospedale, mi è nata una figlia". Ma non è vero

  • "Io resto a casa": ecco la classifica delle regioni grazie allo studio delle "storie" su Instagram

Torna su
TrentoToday è in caricamento