Materiale innovativo con scarti d'uva: startup trentina premiata da Unicredit

Lo scarto della lavorazione vinicola è trasformato in una nuova materia prima che risponde alla sempre crescente domanda di prodotti 'green' e 'cruelty free' dei settori moda, arredo e packaging

La startup 'Vegea' di Rovereto, in Trentino, ha ottenuto il primo posto di UniCredit Start Lab, programma di sviluppo relativo al settore 'Innovative Made in Italy'. La Commissione ha incontrato le dieci startup scelte dal team UniCredit Start Lab selezionando i tre vincitori e la menzione speciale. La startup di Rovereto produce un innovativo materiale vegetale prodotto attraverso speciali trattamenti delle fibre e degli oli contenuti nella vinaccia: bucce, semi e raspi dell’uva che si ricavano durante la produzione del vino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo scarto della lavorazione vinicola è trasformato in una nuova materia prima che risponde alla sempre crescente domanda di prodotti 'green' e 'cruelty free' dei settori moda, arredo e packaging. UniCredit Start Lab, giunto quest'anno alla quarta edizione, è il programma di accelerazione di UniCredit che intende sostenere le startup e le pmi innovative nei settori 'Life Science', 'Clean Tech', 'Digital' e 'Innovative Made in Italy' attraverso una serie di apposite azioni e iniziative, tra le quali l'assegnazione di un premio in denaro, attività di mentoring, di sviluppo del network, formazione mirata e servizi bancari ad hoc.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la mappa dei contagi in Trentino: Canazei la più colpita in proporzione

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • Il dramma: muore di coronavirus 11 giorni dopo la moglie

  • Mascherine "made in Trentino": 10 aziende riconvertite, analisi dei tamponi grazie all'Università

  • Uomo fermato fuori casa: "Ero in ospedale, mi è nata una figlia". Ma non è vero

  • "Io resto a casa": ecco la classifica delle regioni grazie allo studio delle "storie" su Instagram

Torna su
TrentoToday è in caricamento