TIM: evitata cassa integrazione per 200 trentini, ma ci saranno incentivi all'esodo

Niente esuberi ma incentivi all'esodo, lo comunica la Cgil del Trentino, dopo l'accordo nazionale

Tim, foto ANSA

Cassa integrazione evitata anche per 200 dipendenti trentini di Tim. Questo l'annuncio arrivato nella seratta di ieri, martedì 12 giugno, dalla Cgil trentina in seguito all'accordo raggiunto a livello nazionale tra parti sociali ed azienda ex pubblica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vertenza Tim, c'è l'accordo: evitata la cassa integrazione per 30mila lavoratori

"Per loro ci sarà il contratto di solidarietà per un anno - si legge nella nota - E' questo l'esito dell'accordo firmato tra azienda e sindacati. Non ci saranno esuberi, ma esodi incentivati e si è cominciato a discutere del contratto di secondo livello". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: casi in diminuzione da 3 giorni. "Se i numeri saranno confermati siamo in discesa"

  • Coronavirus, ecco la mappa dei contagi in Trentino: Canazei la più colpita in proporzione

  • Il dramma: muore di coronavirus 11 giorni dopo la moglie

  • Uomo fermato fuori casa: "Ero in ospedale, mi è nata una figlia". Ma non è vero

  • Mascherine "made in Trentino": 10 aziende riconvertite, analisi dei tamponi grazie all'Università

  • Coronavirus: altri 7 decessi in Trentino. Nuova restrizione: "Non si esce dal Comune in cui ci si trova"

Torna su
TrentoToday è in caricamento