Confindustria: "Azienda svedese recluta in Trentino e qui si fatica a trovare informatici"

L'intervento di Marco Podini, vicepresidente di Confidustria: "Perplessi per le selezioni a Trento", 23 posti disponibili

Confindustria Trento esprime la propria perplessità di fronte all’iniziativa di Eures, portale europeo della mobilità professionale presso Agenzia del Lavoro di Trento, che ha diffuso la notizia del reclutamento di personale del settore dell’informatica per conto di un’azienda con sede in Svezia.

"All’incontro, convocato per domani a Trento, saranno svolte selezioni per 23 posti disponibili nell’ambito del Network Security. Siamo i primi a dire ai nostri giovani di fare esperienza all’estero – spiega Marco Podini, vicepresidente di Confindustria Trento e presidente di Dedagroup – e possibilmente di tornare in Trentino arricchiti da un bagaglio culturale e professionale che consenta loro di realizzare percorsi lavorativi ricchi di soddisfazioni. Ma stiamo anche dicendo da anni, come ci segnalano le aziende associate, che nel settore dell’informatica si fatica a trovare personale. Le aziende offrono più posti di lavoro di quanti siano i lavoratori disponibili, anche perché il settore è in costante crescita. Ci piacerebbe che le strutture pubbliche, prima di pubblicizzare le richieste di personale di aziende straniere, aiutassero concretamente le imprese locali a trovare i profili richiesti e a fare crescere l’economia locale”. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Comune mette all'asta le biciclette abbandonate

  • Tornano le domeniche gratis nei musei e nei castelli

  • Città più pericolose d'Italia: Trento è al 64° posto

  • Auto contromano: il camion si mette in mezzo ed evita la tragedia

  • Trento, bicicletta centrata da un'auto: donna molto grave

  • Trento, contrabbandano benzina: arrestati in dieci

Torna su
TrentoToday è in caricamento