Trentino Network: sciopero contro la fusione con Informatica Trentina

"Una fusione calata dall'aalto" secondo lavoratori e sindacati, che lamentano la mancanza di un contratto unico

Sciopero dei dipendenti di Trentino Network contro la fusione con Informatica Trentina. Una fusione calata dall'alto secondo molti lavoratori e secondo i sindacati, che hanno proclamato uno sciopero per l'intera giornata del 1° giugno e degli strardinari e della reperibilità nella  giornata festiva del 2 giugno. 

“Non c'è alcun accordo né confronto sul contratto nazionale che verrà applicato ai dipendenti. Con un'arroganza mai vista nella contrattazione in Tnet il presidente di di Informatica Trentina, Mancuso, ha convocato nei giorni scorsi le Rsu comunicando la fusione tra le due società ed esplicitando che i lavoratori di Trentino network passeranno dal contratto nazionale delle telecomunicazioni a quello dei metalmeccanici – denunciano Norma Marighetti e Lorenzo Pomini -. Nessuna discussione, solo un'incomprensibile accelerazione. Non si comprende perché non si sia colta l'occasione di questa fusione per portare a termine il confronto sul contratto unico delle partecipate che poteva avere un primo banco di prova in questa operazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coranavirus, supermercati presi d'assalto anche in Trentino

  • Un caso di Coronavirus in Alto Adige

  • Violenza sessuale, chiuso il bar H/àkka/. Lo staff: "Profondamente feriti, valuteremo se proseguire"

  • Vastissimo incendio, la montagna brucia da due giorni e le fiamme lambiscono le case

  • Gravissimo incidente in A22, auto si schianta contro un tir: muore un uomo

  • Nuovo caso di coronavirus in Trentino: è una donna del Lodigiano in vacanza a Folgarida

Torna su
TrentoToday è in caricamento