Sciopero al Sait contro la disdetta del contratto integrativo

Sait ancora al centro della protesta: dopo i licenziamenti la disddetta dell'integrativo. Sciopero unitario mercoledì 24 ottobre

La sede Sait a Spini di Gardolo

Alta tensione al Sait dopo la disdetta unilaterale da parte della direzione del contratto integrativo per i lavoratori, che hanno proclamato uno sciopero per mercoledì 24 ottobre. Il consorzio cooperativo della distribuzione alimentare torna dunque nel mirino dei sindacati, dopo la drastica decisione dei licenziamenti. A proclamare la manifestazione sono le tre sigle Filcams, Fisascat e Uiltucs. E' previsto un presidio di protesta al mattino sotto la sede del consorzio a Trento Nord. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Solidarietà ai lavoratori  in sciopero da  Liberi e Uguali, che in una nota scrive: “La Coop non sei più tu” è lo slogan che lancia un’intera giornata di sciopero per i lavoratori di Sait, domani, 24 ottobre 2018. Già nell’ottobre 2017 avevamo fornito il nostro appoggio alla vertenza, allora in atto, per evitare che centosedici lavoratori Sait, in cassa integrazione dall’aprile, subissero il licenziamento, sostituiti con altri, appartenenti ad una cooperativa che offriva lavoro a costo inferiore. La grande cooperativa, per salvaguardare rendita e risparmio, scaricava le difficoltà economiche dovute ad una gestione improvvida, sulla pelle dei lavoratori.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • Mattia, 29 anni, ricoverato a Rovereto: "Manca il fiato, è come andare sott'acqua"

  • Contagi e decessi stabili, Fugatti: "I trentini mi hanno deluso, escono e non rispettano le regole"

Torna su
TrentoToday è in caricamento