Sait, Cgil: "Conoscere i criteri del licenziamento è diritto dei lavoratori"

Il sindacato ribadisce il diritto, sancito dalla Corte di Cassazione, all'accesso ai dati

"I lavoratori e le lavoratrici licenziate per esercitare il diritto costituzionale alla difesa hanno diritto di conoscere tutti i criteri e le valutazioni che hanno portato alla valutazione finale sul loro licenziamento." Sono chiare le parole della Filcams Cgil riguardo alla procedura di licenziamento collettivo al Sait , il consorzio cooperativo della distribuzione alimentare, che il 30 gennaio scorso ha inviato le lettere di licenziamento a 67 dipendenti. 

Il sindacato ha dichiarato la volontà di impugnare i licenziamenti facendo leva proprion sui criteri utilizzati per definire gli esuberi. "La procedura di licenziamento attivata da Sait coinvolge tutti i dipendenti del magazzino e degli uffici della palazzina di via Innsbruck, non solo gli 80 lavoratori licenziati - si legge in una nota -. Nell'ambito della procedura, come sancito dalla Corte di Cassazione, è diritto di ogni lavoratore coinvolto conoscere i criteri di valutazione."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato alla gola dal fratello per strada a Borgo Valsugana: trasportato in ospedale

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Camionista trovato senza vita nella sua cabina: era morto da tre giorni

  • Il 'gambero killer' americano trovato in Trentino

  • Allerta maltempo: ecco le strade chiuse

Torna su
TrentoToday è in caricamento