Sait, Cgil: "Conoscere i criteri del licenziamento è diritto dei lavoratori"

Il sindacato ribadisce il diritto, sancito dalla Corte di Cassazione, all'accesso ai dati

"I lavoratori e le lavoratrici licenziate per esercitare il diritto costituzionale alla difesa hanno diritto di conoscere tutti i criteri e le valutazioni che hanno portato alla valutazione finale sul loro licenziamento." Sono chiare le parole della Filcams Cgil riguardo alla procedura di licenziamento collettivo al Sait , il consorzio cooperativo della distribuzione alimentare, che il 30 gennaio scorso ha inviato le lettere di licenziamento a 67 dipendenti. 

Il sindacato ha dichiarato la volontà di impugnare i licenziamenti facendo leva proprion sui criteri utilizzati per definire gli esuberi. "La procedura di licenziamento attivata da Sait coinvolge tutti i dipendenti del magazzino e degli uffici della palazzina di via Innsbruck, non solo gli 80 lavoratori licenziati - si legge in una nota -. Nell'ambito della procedura, come sancito dalla Corte di Cassazione, è diritto di ogni lavoratore coinvolto conoscere i criteri di valutazione."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giro d'Italia 2020: in Trentino due tappe fondamentali, ed un passo inedito

  • Vino DOC falso da Pavia a Lavis: blitz della Guardia di Finanza

  • Gardaland: apre il parco acquatico Lego, ecco come sarà

  • Vino DOC contraffatto: perquisizioni in Trentino, blitz all'alba e sette arresti

  • Trento, mamma e figlia rapinate con un coltellino svizzero

  • Nuovo ospite nelle spiagge di Riva del Garda: avvistata un'Oca egiziana

Torna su
TrentoToday è in caricamento