Trento: un residente su due dichiara meno di 20.000 euro, Villazzano la circoscrizione più "ricca"

Ecco i dati analizzati e diffusi dal Comune sulla dichiarazione dei redditi a Trento. Notevole il divario tra uomini e donne, e tra italiani e stranieri

A Trento la metà dei residenti dichiara, e percepisce (o almeno così dovrebbe essere) meno di 20.000 euro di reddito. Il dato emerge dall'analisi recentemente pubblicata sul sito del Comune, riferita all'anno di imposta 2016. Il reddito imponibile medio è stato pari a 24.403 euro. Il 49,3% (40.066 persone) dei dichiaranti aveva un reddito imponibile inferiore a 20 mila euro, l’1,7% (1.380 persone) un reddito imponibile pari a zero, l’1,6% (1.332 persone) ricadeva invece nella fascia oltre i 100.000 euro.

Notevole il divario di genere: il reddito medio maschile (pari a 29.823 euro) superava infatti del 55% quello femminile (pari a 19.171 euro). Gli stranieri nel 2016 erano il 7,4% dei contribuenti e avevano un reddito medio (12.641 euro), meno della metà rispetto al reddito medio degli italiani (25.343 euro).

Villazzano (28.955 euro) la circoscrizione con il reddito medio più alto mentre Gardolo (19.705 euro) è quella con il valore più basso. Al di sopra del valore medio comunale si collocano Villazzano, Argentario, San Giuseppe-Santa Chiara, Povo. Le circoscrizioni Oltrefersina e Centro storico–Piedicastello registrano valori molto vicini al valore medio comunale. Al di sotto del reddito medio comunale sono invece Mattarello, Meano, Ravina-Romagnano, Bondone, Sardagna, Gardolo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente, motociclista morto, due feriti e veicoli carbonizzati a Nomi

  • Un rombo fortissimo, aerei da guerra sopra Trento: ecco perchè

  • Il Comune mette all'asta le biciclette abbandonate

  • Città più pericolose d'Italia: Trento è al 64° posto

  • Trento, bicicletta centrata da un'auto: donna molto grave

  • Auto contromano: il camion si mette in mezzo ed evita la tragedia

Torna su
TrentoToday è in caricamento