Reddito di cittadinanza: in Trentino 2.400 richieste, in Alto Adige solo 350

I primi dati diffusi dall'Inps disegnano una differenza abissale tra le due province

Delle 2.765 domande per il Reddito di Cittadinanza presentate finora in Regione più di 2.400 arrivano da residenti in provincia di Trento. In Alto Adige sono state presentate solamente 356 domande. A renderlo noto è il direttore regionale dell'Inps Marco Zanotelli.

Reddito di cittadinanza. come fare domanda, clicca qui...

Chi ha presentato domanda per ottenere la misura di reddito statale si è rivolto ai centri Caf dei patronati: così ha fatto la maggior parte dei richiedenti. Solamente 665 domande sono state presentate direttamente alle Poste. Segno, questo, di una necessità ad essere accompagnati nella compilazione della richiesta, molto sentita. 

Corsa al reddito: tutte le news su Today.it

La maggior parte delle richieste in Trentino arrivano da donne, 1.271 contro 1.138 richieste presentate da uomini. Non così in Alto Adige dove sono state presentate 164 richieste da parte di donne, e 194 da parte di uomini. La platea degli aventi diritto però era stata calcolata attorno alle 4.000 persone in Trentino. Finora ha fatto domanda poco più della metà degli aventi diritto.

Potrebbe interessarti

  • Trento, il cielo coperto di nuvole a bolle: ecco perché è successo

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

  • Falena gigante sul balcone di casa: ecco la foto di una nostra lettrice

I più letti della settimana

  • Incidente mortale con la moto a Dimaro

  • Aereo perde contatto radio: inseguito da un caccia nei cieli del Garda

  • Suv va a fuoco in Autogrill, i proprietari: "Dentro avevamo valigetta con 9mila euro ed è sparita"

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

  • Strani rumori in giardino: esce a controllare e si ritrova davanti l'orso

Torna su
TrentoToday è in caricamento