Reddito di cittadinanza: a Trento solo 4 persone alle Poste per fare domanda

Niente "febbre da reddito" nel primo giorno in cui è stata aperta la possibilità di fare domanda

Niente "febbre da reddito" in Trentino dove nella prima giornata di entrata in vigore del reddito di cittadinanza solamente 4 persone si sono presentate alle Poste centrali di piazza Vittoria, nel capoluogo. A dirlo è l'Ansa, che riferisce di uno scarso afflusso generalizzato in tutta la regione: a Bolzano sono state cinque le persone che si sono rivolte al Caf della Cisl per poi valutare in un secondo momento se presentare la domanda vera e propria. Nessuno si è presentato a Bressanone, Merano, Brunico e Rovereto.

In Alto Adige la Giiunta provinciale ha stabilito che il sussidio del "minimo vitale", com'è chiamata l'integrazione al reddito proviniale, ed  il reddito di cittadinanza nazionale non saranno cumulabili. In Trentino, dove da due anni è stato introdotto l'assegno unico, misura globale di sostegno al reddito e di accesso ai servizi essenziali, la questione è ancora aperta.

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Jovanotti a Plan De Corones, la Provincia vieta di andarci a piedi o in bici

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

I più letti della settimana

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Jovanotti arriva a Plan De Corones: "Il concerto deve finire alle 20.30, venite presto"

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Fermati con 33 chili di funghi nell'auto: multa da 1.000 euro per quattro turisti

  • Orso: dopo le api questa volta la vittima è una mucca, uccisa a passo Oclini

  • Prende a martellate marito e figlia poi telefona alla Polizia: "Li ho uccisi io"

Torna su
TrentoToday è in caricamento