Precari pubblici: raggiunto l'accordo per stabilizzare 1400 lavoratori

Accordo tra Provincia e sindacati per stabilizzare chi da almeno 3 anni lavora con contratto a tempo determinato

Regolarizzazione immediata di 678 precari pubblici, ma  l'accordo riguarda ben 1.457 lavoratori assunti con contratti a tempo determinato negli enti della  provincia  di Trento. L'accordo è stato raggiunto ieri, 28 guigno, tra l'amministrazione provinciale ed i sindacati dopo un braccio di ferro durato mesi. 

Saranno stabilizzati con effett imediato 678 dipendenti di Apss e di altri enti locali, che  hanno lavorato per  almeno 3 anni con contratto a tempo determinato per ragioni tecnico-organizzative o di sostituzione del personale. 

"Per il resto del personale è prevista la “riserva di posti” nei concorsi pubblici che saranno banditi, secondo un piano triennale di assunzioni - spiega Giampaolo Mastrogiuseppe della FP Cgil - Garanzie sono state messe in campo anche per tutto quel personale che, con notevole anzianità di precariato accumulato in contratti di sostituzione, potrà avere nuove opportunità grazie a una norma che sarà introdotta nel prossimo contratto delle autonomie locali. L’obiettivo era quello di permettere la continuità lavorativa, evitando di incappare nella “trappola” del Jobs Act che vieterebbe la prosecuzione dell’assunzione precaria oltre i 36 mesi". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabinieri di Trento, sequestrate 50mila confezioni di cosmetici all'arnica per mezzo milione di euro

  • Paura per un grave incidente a Mattarello: pedone travolto mentre attraversa sulle strisce

  • Autovelox sulle strade trentine, ecco dove saranno a gennaio

  • Incidenti, si schianta con l'auto contro un muretto: morta mamma di quattro figli

  • San Giovanni di Fassa, guida ubriaco l'auto di un altro: patente sospesa per due anni

  • A 176 all'ora in galleria: beccato con il telelaser

Torna su
TrentoToday è in caricamento