Riva del Garda resta la "capitale" fieristica del Trentino

L'assessore: "Concentrare le risorse riconoscendo a Riva del Garda il ruolo di polo unico"

La "capitale" del turismo trentino resta Riva del Garda: non si tratta di una competizione di numeri, ma del primato, ora sancito dal Consiglio provinciale, del ruolo fondamentale assegnato al Polo Fieristico gardesano. Trento, con il progetto Italcementi ancora in bilico e l'ormai ex CTE passato all'Università, sta cercando un'identità fieristica. 

Nel frattempo la mozione di Walter Kaswalder, appprovata all'unanimità dall'aula, sancisce il ruolo di attore principale nella promozione del territorio e dei prodotti tipici a Riva del Garda, anche a livello internazionale. 

"Non vi è dubbio che nelle politiche dell’amministrazione provinciale vale la pena concentrare le risorse riconoscendo a Riva del Garda il ruolo di polo unico - ha detto, in risposta alla mozione, l'assessore competente Michele Dallapiccola - Su Trento va mantenuta un’attenzione su un’area e una proposta legata alle caratteristiche della città, in una dimensione urbana. Il distretto turistico andrà di conseguenza a complementare un nodo infrastrutturale di quel tipo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coranavirus, supermercati presi d'assalto anche in Trentino

  • Un caso di Coronavirus in Alto Adige

  • Violenza sessuale, chiuso il bar H/àkka/. Lo staff: "Profondamente feriti, valuteremo se proseguire"

  • Tenta suicidarsi accoltellandosi ma poi 'si pente' e chiama i soccorsi: grave 26enne

  • Gravissimo incidente in A22, auto si schianta contro un tir: muore un uomo

  • Nuovo caso di coronavirus in Trentino: è una donna del Lodigiano in vacanza a Folgarida

Torna su
TrentoToday è in caricamento