Riva del Garda resta la "capitale" fieristica del Trentino

L'assessore: "Concentrare le risorse riconoscendo a Riva del Garda il ruolo di polo unico"

La "capitale" del turismo trentino resta Riva del Garda: non si tratta di una competizione di numeri, ma del primato, ora sancito dal Consiglio provinciale, del ruolo fondamentale assegnato al Polo Fieristico gardesano. Trento, con il progetto Italcementi ancora in bilico e l'ormai ex CTE passato all'Università, sta cercando un'identità fieristica. 

Nel frattempo la mozione di Walter Kaswalder, appprovata all'unanimità dall'aula, sancisce il ruolo di attore principale nella promozione del territorio e dei prodotti tipici a Riva del Garda, anche a livello internazionale. 

"Non vi è dubbio che nelle politiche dell’amministrazione provinciale vale la pena concentrare le risorse riconoscendo a Riva del Garda il ruolo di polo unico - ha detto, in risposta alla mozione, l'assessore competente Michele Dallapiccola - Su Trento va mantenuta un’attenzione su un’area e una proposta legata alle caratteristiche della città, in una dimensione urbana. Il distretto turistico andrà di conseguenza a complementare un nodo infrastrutturale di quel tipo".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coltiva marijuana in un campo, a casa ne ha quasi un quintale: arrestato insospettabile 47enne

  • Un rombo fortissimo, aerei da guerra sopra Trento: ecco perchè

  • Ha un malore alla guida mentre è al telefono con la moglie, si schianta e precipita in un dirupo: morto

  • Tragico incidente, motociclista morto, due feriti e veicoli carbonizzati a Nomi

  • Fermati al casello A22 con 12 chili di cocaina: trafficanti traditi dai calzini

  • Frecce Tricolori: spettacolo nei cieli di Trento

Torna su
TrentoToday è in caricamento