Ospitalità diffusa: seconda serata a Terragnolo

Dopo il successo della prima serata, giovedì 12 settembre alle 20.00 presso la sala Civica di Terragnolo ci sarà la seconda serata di presentazione alla comunità del progetto Ospitar.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrentoToday

Il progetto, già nel pieno delle attività, ha cominciato a raccogliere le prime adesioni da parte dei proprietari degli appartamenti, ma l’obiettivo è, oltre a creare una maggiore consapevolezza dei requisiti minimi per mettere a disposizione un alloggio a potenziali turisti, è raccogliere un numero adeguato di seconde case, al fine di creare un circuito virtuoso, una rete attiva che impatti in modo positivo sulla comunità. La serata si concentrerà quindi sugli aspetti maggiormente tecnici relativi al progetto e all’ospitalità in appartamento a fini turistici. Si entrerà prima di tutto nel merito dei prossimi eventuali passi del progetto grazie a CBS Community Building Solutions Società Benefit che si occupa del progetto. Riconoscendo inoltre l’importanza dell’immagine e dell’allestimento degli immobili per il successo di un’iniziativa come questa, durante la serata sarà presente Matteo De Stefano, fotografo professionista e fondatore di uno studio fotografico che si occupa anche d’interior design e home staging. Verranno quindi presentate alcune nozioni base sull’importanza della fotografia in questo settore e come agire con piccoli trucchi sull’allestimento dell’immobile. Durante la serata verranno inoltre presentati alcuni dati sull’andamento turistico della zona da parte del direttore dell’APT Rovereto - Vallagarina, Federico Milan e verrà presentata dal responsabile area commerciale Alberto Poli la partecipazione al progetto della Cassa Rurale Vallagarina per la concessione di credito a condizioni agevolate ai proprietari di seconde case intenzionati a ristrutturarle per metterle a reddito attraverso il progetto di ospitalità diffusa.

Torna su
TrentoToday è in caricamento