L'assessore Spinelli: "Nessun esubero alla Marangoni", ma ci saranno 20 pensionamenti

Nuovo contratto per la Marangoni di Rovereto, il livello occupazionale minimo scende da 190 a 170 dipendenti

Nessun esubero alla Marangoni. A rassicurare lavoratori e sindacati, che hanno chiesto un incontro urgente, è l'assessore allo Sviluppo Economico Achille Spinelli che ha fatto chiarezza, per mezzo di un comunicato, sul nuovo progetto di Polo Tecnologico Industria della Gomma a Rovereto.

CGIL: "Così l'azienda pensa di fare quello che vuole"

Tre le aziende interessate, tra le quali c'è anche Marangoni, che dovrà però sottoscrivere un nuovo accordo con la Provincia. Un contratto di locazione ordinaria da Trentino Sviluppo, nel quale effettivamente si fissa un livello occupazionale di 170 dipendenti fino al 2025, a fronte dei 190 ad oggi occupati.

"Marangoni ha precisato che il nuovo livello occupazionale verrà raggiunto mediante pensionamenti e senza il ricorso ad alcun licenziamento" riferisce Spinelli. Cgil, Cisl e Cobas avevano definito "deprecabile" il mancato coinvolgimento delle parti sociali nella nuova trattativa e chiedono ora un incontro urgente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coranavirus, supermercati presi d'assalto anche in Trentino

  • Un caso di Coronavirus in Alto Adige

  • Vastissimo incendio, la montagna brucia da due giorni e le fiamme lambiscono le case

  • Gravissimo incidente in A22, auto si schianta contro un tir: muore un uomo

  • Nuovo caso di coronavirus in Trentino: è una donna del Lodigiano in vacanza a Folgarida

  • Coronavirus, medico contagiato in Germania: "Era stato in vacanza in Trentino"

Torna su
TrentoToday è in caricamento