Mahle: accordo raggiunto, rinnovo dei contratti per 230 dipendenti

Raggiunto l'accordo negoziale tra i vertici dell'azienda e l'assessorato provinciale alle attività economiche: i livelli occupazionali saranno mantenuto almeno fino alla fine del 2018. E' stato presentato un piano di investimenti da un milione di euro in cambio del subentro in un contributo liquidato all'incorporata Glaciar

Accordo raggiunto per i  230  dipendenti a rischio della Mahle di Trento. Ieri i vertici aziendali hanno siglato un accordo negoziale  con l'assessorato alle attività economiche della Provincia di Trento ottenendo la deroga necessaria per beneficiare di un contributo da 200.000 euro  precedentemente accordato alla Glaciar Vandervell, incorpporata nel luglio 2014 dalla Mahle Componenti Moroti Italia Spa, con sede legale a La Loggia, in provincia di Torino.

Il contributo, sottolinea l'assessorato in una nota, riguarda un progetto di ricerca già concluso e liquidato. Il piano pluriennale formulato dall'azienda prevede investimenti a Trento pari ad un milione di euro per i prossimi cinque anni. L'impegno è di  mmantenere l'operatività e  prolungare il  vincolo occupazionale per tutti i 230 dipendenti almeno fino alla fine del 2018. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casting per un film in Trentino: cercansi comparse dall'aspetto nordico

  • A Bolzano tornano i voli di linea: Roma, Sicilia, Vienna

  • Si schianta con gli sci a Madonna di Campiglio: non ce l'ha fatta Cristina Cesari

  • Campiglio, drammatico incidente sugli sci: gravissima una ragazza di 25 anni

  • Fermato perché ha i pedali rotti, in auto nasconde 400mila euro di coca: arrestato

  • Ragazza aggrappata al parapetto, in piedi in mezzo al ponte Mostizzolo: il salvataggio

Torna su
TrentoToday è in caricamento