Sait: 67 licenziamenti, la Cgil vuole fare ricorso

Il sindacato sta studiando una strategia basata sulla mancanza di requisiti di oggettività nell'accordo, approvato dai lavoratori, e promette di impugnare i licenziamenti

Sono state recapitate il 30 gennaio a 67 lavoratori, sugli 80 esuberi annunciati, le lettere di licenziamento da parte di Sait, il consorzio cooperativo della distribuzione alimentare trentina. La Filcams - Cgil del Trentino, contraria fino alla fine all'accordo poi approvato dalla maggioranza dei lavoratori in assemblea, annuncia che ci sarebbero gli estremi per presentare ricorso. La strategia con la quale il sindacato intenderebbe impugnare i licenziamenti non è ancora stata resa nota. Alcuni requisiti definiti nell'accordo non avrebbero il carattere di oggettività richiesto dalla legge.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coranavirus, supermercati presi d'assalto anche in Trentino

  • Un caso di Coronavirus in Alto Adige

  • Violenza sessuale, chiuso il bar H/àkka/. Lo staff: "Profondamente feriti, valuteremo se proseguire"

  • Tenta suicidarsi accoltellandosi ma poi 'si pente' e chiama i soccorsi: grave 26enne

  • Gravissimo incidente in A22, auto si schianta contro un tir: muore un uomo

  • Nuovo caso di coronavirus in Trentino: è una donna del Lodigiano in vacanza a Folgarida

Torna su
TrentoToday è in caricamento