In Trentino aumenta il lavoro in nero

Lavoro parzialmente o totalmente irregolare in aumento anche in Trentino. L'allarme dei sindacati: "Danneggia i lavoratori ma anche le imprese"

Cresce il lavoro nero, anche in Trentino. dati preoccupanti quelli diffusi dall'Inps secondo cui il lavoro nero, totalmente sconosciuto al fisco d all'ente previdenziale, sarebbe cresciuto del 23% tra il 2016 ed il 2017, ultimo dato disponibile.

Ancor più drammatica la precentuale di aumento del  lavoro parzialmente irregolare: +44% negli stessi anni. Un fenomeno diffuso per la maggior parte nei settori del commercio e dell'edilizia, ma a pesare sul panorama trentino potrebbe essere anche il forte aumento del lavoro nero nel settore turistico.

Attenzione altissima da parte dei sindacati: "pur non volendo cedere ad allarmismi è chiaro che il fenomeno è diffuso anche sul nostro territorio e genera preoccupazione” dicono i segretari generali di Cgil Cisl Uil del Trentino, Franco Ianeselli, Lorenzo Pomini e Walter Alotti. 

Un fenomeno che ha un effetto boomerang sull'economia: "il lavoro nero e irregolare danneggia la nostra economia, le aziende sane che subiscono una concorrenza sleale, la comunità perché si traduce in una perdita per l'erario, ma soprattutto i lavoratori e le lavoratrici" conclude la nota.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un rombo fortissimo, aerei da guerra sopra Trento: ecco perchè

  • Tragico incidente, motociclista morto, due feriti e veicoli carbonizzati a Nomi

  • Ha un malore alla guida mentre è al telefono con la moglie, si schianta e precipita in un dirupo: morto

  • Fermati al casello A22 con 12 chili di cocaina: trafficanti traditi dai calzini

  • Frecce Tricolori: spettacolo nei cieli di Trento

  • Lago di Garda, ecco il progetto della prima pista ciclabile subacquea del mondo

Torna su
TrentoToday è in caricamento