Intervento 19: lavori socialmente utili per 1300

Delibera di Giunta per rifinanziare i posti di lavoro con Intervento 19

Rifinanziato dalla Giunta il progetto Intervento 19, ex "progettone", per i lavori socialmente utili. Sono 1.369 le opportunità occupazionali da attivare nel 2019 nell'ambito dell'Intervento 19, di cui 1.115 ancora da assegnare. e 245,5 già assegnate perché richieste da Enti che hanno presentato progetti pluriennali. L'ambito è quello dei lavori socialmente utili, rivolti a soggetti "deboli" ed iscritti ad apposite liste. Ad essi si aggiungono inoltre 40 opportunità occupazionali riservate annualmente a lavoratori disabili con invalidità di tipo psichico-intellettivo pari o superiore all'80%, 15 per i progetti pluriennali di servizi domiciliari, 20 a favore di madri di famiglie monoparentali. 

La proposta relativa al 2019, oltre alle opportunità già citate, prevede inoltre la possibilità di assegnare 40 opportunità a favore di lavoratori coinvolti in progetti nuovi o ad integrazione di quelli già approvati, da distribuire secondo criteri che tengano conto delle particolari situazioni territoriali, del fatto che sono presentati da nuovi beneficiari del finanziamento e della disponibilità del beneficiario del finanziamento ad aumentare il numero delle opportunità con risorse a proprio carico. Verrà data priorità a nuovi progetti o a integrazione di progetti, presentati da Enti appartenenti ai territori colpiti dall’emergenza maltempo di fine ottobre 2018.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion divorato dalle fiamme in A22: autostrada chiusa

  • Una turbolenza chiude la vela del parapendio e lo fa precipitare da 2mila metri: morto

  • Vivaio di meli senza pagare le tasse: imprenditore arrestato,giro d'affari di 10 mln

  • Lotta ai tumori: premiato il lavoro di una giovane chimica trentina

  • Poliziotto trascinato da una moto in fuga sulla statale per 500 metri: in prognosi riservata

  • Fuga di Gpl sulla Valsugana: bloccata anche la ferrovia Trento-Bassano

Torna su
TrentoToday è in caricamento