La Vis: nulla di fatto per il piano di risanamento. Rossi: "Eviteremo la liquidazione coatta"

Una "situazione pericolosa di stallo" riguardo al piano di risanamento, non ancora approvato dal CdA: è quanto emerge, secondo il presidente Rossi, dalla relazione del tutor nominato dalla Provincia che ora lancia un ultimatum. Entro il 5 giugno il piano dovrà essere approvato

Commissariamento con sospensiva da parte della Provincia per la Cantina Sociale La Vis: la Giunta, convocata oggi in seduta straordinaria, ha ufficializzato oggi il provvedimento con una delibera. La notizia è stata data dall'agenzia stampa Ansa: il provvedimento entrerà in vigore, ha spiegato il presidente Ugo Rossi, se entro il 5 giugno il gruppo non adotterà il piano di risanamento proposto.

Per ora la figura nominata dall'amministrazione provinciale non ha infatti il ruolo di un vero e proprio commissario, ma si tratta di un tutor chiamato a seguire i  lavori del Consiglio di Amministrazione che resta comunque in carica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' proprio grazie a questo affiancamento che è emersa quella che il presidente Rossi ha definito, in una dichiarazione all'Ansa dopo la seduta di oggi, "una pericolosa situazione di stallo reale ed oggettiva ed una non chiarezza nei rapporti tra le banche e la Cantina". Il presidente ha poi aggiunto che sarà fatto ogni sforzo per mantenere la continuità aziendale evitando la liquidazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: casi in diminuzione da 3 giorni. "Se i numeri saranno confermati siamo in discesa"

  • Coronavirus, ecco la mappa dei contagi in Trentino: Canazei la più colpita in proporzione

  • Il dramma: muore di coronavirus 11 giorni dopo la moglie

  • Uomo fermato fuori casa: "Ero in ospedale, mi è nata una figlia". Ma non è vero

  • Mascherine "made in Trentino": 10 aziende riconvertite, analisi dei tamponi grazie all'Università

  • Coronavirus: altri 7 decessi in Trentino. Nuova restrizione: "Non si esce dal Comune in cui ci si trova"

Torna su
TrentoToday è in caricamento