Più contributi per la neve artificiale: nuovi bacini finanziati fino a 1,6 milioni di euro

Neve artificiale, avanti tutta. La Giunta amplia le possibilità di finanziamento per nuovi bacini dedicati all'innevamento

Le piste della Polsa, acquistate da Treentino Sviluppo

Ampliati i contributi per l'innevamento artificiale. La nuova normativa adottata oggi dalla Giunta provinciale prevede che per i bacini idrici delle stazioni d’interesse locale il contributo massimo venga fissato nella misura del 90% della spesa ammessa. Per i bacini idrici multifunzionali delle altre stazioni il contributo è stato fissato nell’80%, per una spesa massima ammissibile pari a 2 milioni di euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I nuovi impianti però dovranno anche avere altre funzioni: nello stesso provvedimento, infatti, la Giunta ha precisato che per bacino multifunzionale si intende un bacino di raccolta delle acque per la produzione di neve programmata, per il quale sia previsto anche un diverso utilizzo dell'acqua, quale l'uso per fini di protezione civile, per irrigazione dei terreni circostanti a fini agricoli e per fini di fornitura di acqua per edifici e attività produttive. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • Mattia, 29 anni, ricoverato a Rovereto: "Manca il fiato, è come andare sott'acqua"

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • Contagi e decessi stabili, Fugatti: "I trentini mi hanno deluso, escono e non rispettano le regole"

Torna su
TrentoToday è in caricamento