Green Fox: nasce la prima società a capitale trentino e cinese

La cooperativa di Lavis nata nel 2014 dai lavoratori che avevano perso il posto dopo la liquidazione ell'azienda ora sbarca in Cina grazie ad un partner con 600 dipendenti

Brevetti made in Trentino, produzione e commercializzazione in Cina. E' nata la prima società trentina a capitale misto italiano e cinese: Green Fox è la nuova realtà fondata dalla cooperativa trentina Green Block specializzata nella produzione di avvolgibili ecosostenibili, insieme ad un partner cinese nellaprovincia di Sichuan, nel sud ovest della Repubblica Popolare, dove il Trentino ha già da tempo avviato collaborazioni commerciali e scientifiche. Un partner con 600 dipendenti, operativo nel settore dell'edilizia. Presente alla  costituzione della società anche il Presidente della federazione Trentina delle Cooperative Mauro Fezzi: "E' un'iniziativa importante - ha detto - frutto del coraggio e della capacità di capire  come valorizzare un'esperienza e costruire una nuova realtà imprenditoriale".  La cooperativa Green Block è nata aLavis nel 2014 dai lavoratori dell'ex azienda  messa in liquidazione, che ora sono soci della nuova realtà. La nuova società Green Fox è nata con la partnership della cinese E Fox.

Potrebbe interessarti

  • Controlli dei carabinieri: 76 motociclisti multati in una giornata

  • Allevatori esasperati da orsi e lupi scendono in piazza: Fugatti c'è, molti fan tra i manifestanti

  • Moto, controlli della Polizia Locale: sorpreso in paese a 100 km/h

  • Mandrea Festival: i carabinieri controllano anche la Cannabis Light

I più letti della settimana

  • Drammatico incidente a Levico: quattro feriti soccorsi dall'elicottero

  • Disperso nel lago di Garda, torna all'albergo dopo tre giorni

  • Si tuffa nel lago davanti a moglie e figlie e scompare

  • L'orso M49 è scappato dal Casteller dopo la cattura

  • L'orso M49 è sulla Marzola, la montagna sopra Trento

  • Scomparso nel lago, ritorna all'albergo dopo tre giorni: ecco la storia di Maik

Torna su
TrentoToday è in caricamento