Evasione con società in Lussemburgo: la Finanza chiede 17 mln ad un imprenditore trentino

Imprenditore trentino maxievasore, secondo le Fiamme Gialle, grazie ad un "castello" di società in Lussemburgo

Maxievasore trentino beccato dalla Finanza: ammonta a 17 milioni di euro il valore dei beni sequestrati ad un imprenditore 67enne indagato per infedele diciarazione dei redditi. Tra i beni oggetto del sequestro preventivo, disposto dal gip, anche un immobile di lusso nel centro storico di Trento. 

L'indagine della Guardia di Finanza ha ricostruito una presunta rete di società, alcune estere, attraverso le quali l'uomo avrebbe movimentato denaro occultandolo al fisco italiano. In particolare le Fiamme Gialle contestano 40 milioni di euro di reddito da parte di società con sede in Lussemburgo. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Comune mette all'asta le biciclette abbandonate

  • Città più pericolose d'Italia: Trento è al 64° posto

  • Auto contromano: il camion si mette in mezzo ed evita la tragedia

  • Tornano le domeniche gratis nei musei e nei castelli

  • Trento, bicicletta centrata da un'auto: donna molto grave

  • Trento, contrabbandano benzina: arrestati in dieci

Torna su
TrentoToday è in caricamento