Lavoratori stagionali "bloccati", stagione a rischio. L'assessore Spinelli: "Via libera entro fine mese"

Dopo l'allarme lanciato dalla Coldiretti l'assessore provinciale spiega che il Decreto flussi è in fase di approvazione. In Trentino permesso per 1.600 stagionali

Raccolti a rischio senza lavoratori stagionali. L'allarme è stato lanciato dalla Coldiretti, in seguito al ritardo nel Decreto flussi 2019 che regola l'arrivo della manodopera dall'estero, e riguarda in particolar modo alcune regioni idel Nord Italia compreso il Trentino.

"Sono molti i distretti agricoli dove i lavoratori immigrati sono una componente bene integrata nel tessuto economico e sociale come nel caso – scrive la Coldiretti – della raccolta delle fragole nel Veronese, della preparazione delle barbatelle in Friuli, delle mele in Trentino, della frutta in Emilia Romagna, dell’uva in Piemonte fino agli allevamenti da latte in Lombardia dove a svolgere l’attività di bergamini sono soprattutto gli indiani".

L'anno scorso il via libera alle domande di ingresso lavorative arrivò il 31 gennaio per 18mila lavratori da Albania, Algeria, Bosnia-Herzegovina, Corea (Repubblica di Corea), Costa d’Avorio, Egitto, El Salvador, Etiopia, Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia, Filippine, Gambia, Ghana, Giappone, India, Kosovo, Mali, Marocco, Mauritius, Moldova, Montenegro, Niger, Nigeria, Pakistan, Senegal, Serbia, Sri Lanka, Sudan, Tunisia, Ucraina. Quest'anno non se n'è ancora parlato. 

"La possibilità di assumere partirà a breve - assicura, dopo il caso sollevato sulla stama locale, l'assessore provinciale Achille Spinelli - Il decreto è in corso di approvazione, prima della fine di marzo si prevede quindi che gli agricoltori possano assumere i lavoratori extracomunitari. La Provincia ha chiesto anche per il 2019 l'assegnazione di quota 1.500 lavoratori stagionali più altri 100 stagionali pluriennali". 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Ovuli di coca ed eroina: fermati al Brennero con 2,5 chili nello stomaco

  • Attualità

    Riaperta la strada di Cembra, chiusa per frana

  • Politica

    Pesticidi: il clorpyriphos doveva essere bandito in Trentino dal 2016

  • Cronaca

    Pregiato Bordeaux francese, in realtà vino da 2 euro: ecco la truffa

I più letti della settimana

  • Incidente mortale, esce di strada e finisce in un burrone: morto 38enne

  • Ragazzo scomparso da casa, l'appello su facebook: "Aiutateci a ritrovarlo"

  • E' Cristina Pavanelli, trentina, la donna morta sul Flixbus in Germania

  • Forbes, 5 città italiane da visitare prima che lo facciano tutti: Trento c'è

  • "Salvini togli anche questi": a Trento arriva la 'protesta dei lenzuoli bianchi'

  • Malore alla guida: accosta con l'auto e urta un'Ape

Torna su
TrentoToday è in caricamento