Cottarelli al Festival dell'Economia: "Oettinger? Dovevano mandarlo via"

Il professore a Trento da superstar parla di Euro, crescita, corruzione e dei "sette peccati capitali" dell'economia italiana

foto dalla pagina fb Festival dell'Economia

Arriva a Trento dopo essere stato premier per sole 48 ore Carlo Cottarelli, onorato della nomina e forse sollevato dal fatto di non essere lui, ora, a dover guidare un Paese che sta attraversando la crisi politica più profonda della storia repubblicana.

L'appuntamento al Festival dell'Economia di Trento era stato fissato molto tempo prima della sua breve avventura istituzionale. Ad attenderlo un folto pubblico, forse più numeroso del previsto, e tanti giornalisti. Rilassato e sorridente il professor Cottarelli non si è sottratto a qualche domanda sul Governo e sulle ultime notizie seguite all'insediamento di Conte.

Una frecciata alla frase pronunciata dal Commissario al Bilancio dell'Unione Europea Ottinger e subito smentita. Ottinger doveva essere mandato via, non basta una scusa quando si dicono certe cose - ha detto Cottarelli - Tuttavia non dobbiamo negare i nostri 'peccati', se vogliamo migliorare". Tra i "peccati" italiani spicca la corruzione, ma anche l'eccessiva burocrazia: "Siamo di gran lunga un paese con troppe regole, inutili e dannose".

Sull'uscita dall'euro, tema di fondo della crisi che ha portato Lega e Cinque Stelle dalle barricate all'accordo di Governo in tre giorni, il professore spiega: "Nella transizione ad una ipotetica nuova situazione la ricchezza del Paese verrebbe distrutta. Le conseguenze sarebbero inimmaginabili. Ma è tempo di abbandonare l'austerità. L'evidenza è che i paesi che hanno insistito di più nell'austerità negli anni della recessione sono quelli che sono cresciuti di meno. Va invece ridotto il peso dello stato, ma intendendo con questo le proprietà statali, aumentando la conorrenza ed eliminando lacci e lacciuoli in certi settori". Leggi l'intervento, clicca qui...

cottarelli-3

Potrebbe interessarti

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

  • Falena gigante sul balcone di casa: ecco la foto di una nostra lettrice

  • Falena gigante sul balcone di una nostra lettrice: ecco di che specie si tratta, la spiegazione del Muse

I più letti della settimana

  • Incidente mortale con la moto a Dimaro

  • Aereo perde contatto radio: inseguito da un caccia nei cieli del Garda

  • Suv va a fuoco in Autogrill, i proprietari: "Dentro avevamo valigetta con 9mila euro ed è sparita"

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • Strani rumori in giardino: esce a controllare e si ritrova davanti l'orso

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

Torna su
TrentoToday è in caricamento