Danni all'agricoltura: dalla Provincia 2,5 milioni di contributi ai lavoratori

Un ulteriore sostegno economico a favore dei lavoratori agricoli messi in difficoltà dalle gelate dell'aprile 2017, che segue a quelli già stanziati lo scorso anno

Un ulteriore sostegno economico a favore dei lavoratori agricoli messi in difficoltà dalle gelate dell'aprile 2017, che segue a quelli già stanziati lo scorso anno: è quanto previsto da una delibera approvata dalla Giunta provinciale. Il provvedimento assegna all’Ente bilaterale ortofrutta 2.500.000,00. euro, 2.000.000 dei quali saranno erogati a titolo di anticipo mentre i 500.000 euro rimanenti saranno erogati a saldo, previa presentazione entro il 31 dicembre 2018 della rendicontazione di quanto erogato ai lavoratori. I lavoratori interessati dall’intervento sono circa 1200, di cui 900 con anzianità di servizio superiore ai 4 anni.

Con l'assestamento 2107 era stato disposto dalla Provincia un primo stanziamento di 1.500.000 euro. In particolare erano stati previsti degli indennizzi una tantum per i lavoratori con meno di 4 anni di anzianità di servizio, variabili da 1500 a 2500 euro in funzione dell’anzianità mentre, per i lavoratori con anzianità di servizio superiore ai 4 anni era stato fissato un indennizzo di 50 euro per ogni giornata lavorativa persa rispetto all’anno precedente.

A fronte del contributo provinciale si è però voluto chiedere alle parti sociali una compartecipazione all’intervento, attraverso la sottoscrizione di un Protocollo fra Provincia e parti sociali, con cui le parti si sono contrattualmente impegnate ad innalzare i contributi versati all'Ente bilaterale ortofrutta allo 0,45% della retribuzione lorda imponibile dei lavoratori (due terzi a carico dei datori di lavoro e un terzo a carico dei lavoratori stessi). Ciò per permettere all'Ente di “far fronte” autonomamente “ad eventuali future emergenze”.

Successivamente, sulla base delle giornate effettivamente non lavorate nel corso del 2018, la Federazione Trentina della Cooperazione, i responsabili dei consorzi (Melinda, La Trentina, Sant’Orsola, Apot, Cio, Levico Frutta, Sft) e le organizzazioni sindacali (Flai Cgil, Fai Cisl, Uila Uil), hanno stimato un fabbisogno finanziario di ulteriori 2,5milioni di euro al fine di completare l’intervento di sostegno al reddito dei lavoratori. La Provincia Autonoma ha quindi stanziato ulteriori 2,0 milioni di euro con la legge di stabilità provinciale 2018 e altri 0,5 milioni di euro con l’ultima norma di assestamento di bilancio, ovvero i fondi messi a disposizione della delibera odierna.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un rombo fortissimo, aerei da guerra sopra Trento: ecco perchè

  • Tragico incidente, motociclista morto, due feriti e veicoli carbonizzati a Nomi

  • Ha un malore alla guida mentre è al telefono con la moglie, si schianta e precipita in un dirupo: morto

  • Fermati al casello A22 con 12 chili di cocaina: trafficanti traditi dai calzini

  • Frecce Tricolori: spettacolo nei cieli di Trento

  • Lago di Garda, ecco il progetto della prima pista ciclabile subacquea del mondo

Torna su
TrentoToday è in caricamento