Osservatorio sui trasporti: "Lo Stato ritiri la concessione Autobrennero"

Scaduta nel 2014 e rinnovata nel 2017 la concessione avrebbe causato secondo l'Onlit una perdita per lo Stato pari a 100 milioni

Annullare la concessione Autobrennero: lo chiede Dario Balotta, presidente dell'Osservatorio nazionale sulle liberalizzazioni e intfrastrutture del trasporto (Onlit) che stima una "perdita" dello Stato pari a 100 milioni dalla scadenza della concessione, 14 aprile 2014, fino alla proroga firmata dall'ex  ministro Delrio nell'aprile 2017. La stessa richiesta, inoltrata al neoministro Toninelli, riguarda la regione Friuli Venezia Giulia e le autostrade di competenza. 

"Da quattro anni Autobrennero Spa opera senza concessione definitiva e il protocollo d'intesa Stato Concessionario è scaduto dal 2016. Della nuova società in house tutta pubblica, che doveva costituire il presupposto per il prolungamento della concessione - spiega Balotta - restano da acquisire il 14,1% di quote private e mancano anche lo statuto e la convenzione con il Ministero delle Infrastrutture".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Elezioni

    "Election Day", Trento al voto domenica 26 maggio: si vota dalle 7 alle 23

  • Attualità

    Fallisce Mercatone Uno: 30 persone vanno al lavoro e trovano il negozio chiuso

  • Politica

    Elezioni europee, apertura straordinaria uffici comunali per tessere elettorali e documenti

  • Incidenti stradali

    Paura a Predazzo, auto esce di strada in curva e si ribalta

I più letti della settimana

  • Incidente mortale, esce di strada e finisce in un burrone: morto 38enne

  • Ragazzo scomparso da casa, l'appello su facebook: "Aiutateci a ritrovarlo"

  • E' Cristina Pavanelli, trentina, la donna morta sul Flixbus in Germania

  • "Salvini togli anche questi": a Trento arriva la 'protesta dei lenzuoli bianchi'

  • Morta sul Flixbus in Germania: chi era la trentina Cristina Pavanelli

  • Orsetto sulla provinciale: i Vigili del Fuoco chiudono la strada

Torna su
TrentoToday è in caricamento