Osservatorio sui trasporti: "Lo Stato ritiri la concessione Autobrennero"

Scaduta nel 2014 e rinnovata nel 2017 la concessione avrebbe causato secondo l'Onlit una perdita per lo Stato pari a 100 milioni

Annullare la concessione Autobrennero: lo chiede Dario Balotta, presidente dell'Osservatorio nazionale sulle liberalizzazioni e intfrastrutture del trasporto (Onlit) che stima una "perdita" dello Stato pari a 100 milioni dalla scadenza della concessione, 14 aprile 2014, fino alla proroga firmata dall'ex  ministro Delrio nell'aprile 2017. La stessa richiesta, inoltrata al neoministro Toninelli, riguarda la regione Friuli Venezia Giulia e le autostrade di competenza. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Da quattro anni Autobrennero Spa opera senza concessione definitiva e il protocollo d'intesa Stato Concessionario è scaduto dal 2016. Della nuova società in house tutta pubblica, che doveva costituire il presupposto per il prolungamento della concessione - spiega Balotta - restano da acquisire il 14,1% di quote private e mancano anche lo statuto e la convenzione con il Ministero delle Infrastrutture".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

  • Incidente in A22, tamponamento tra due camion: soccorsi sul posto e traffico in tilt

  • Aquila uccisa nel suo nido, muoiono anche i piccoli: chiesta un'indagine

Torna su
TrentoToday è in caricamento